HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 1/2017 febbraio

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
1/2017 febbraio | pagina 2

Noleggio iPhone tra luci e ombre
Da Media Markt si può noleggiare l’iPhone. Ma conviene solo per meno di due anni. E occhio a non rovinarlo.

Da Media Markt il noleggio di un iPhone Se (16 Gb) costa fr. 19.95 al mese. Un telefonino nuovo costa fr. 479.- nel negozio Apple Svizzera.
Per l’iPhone 6S da 32 Gb, Media Markt chiede fr. 24,95 al mese. Per l’iPhone 7 da 128 Gb, fr. 34.95. Questi apparecchi costano rispettivamente fr. 639.- e fr. 879.-, pari a circa 24-25 mesi di noleggio. In sostanza, chi usa lo smartphone per più di due anni paga meno se lo acquista.
Altro vantaggio: una volta acquistato, l’iPhone può essere rivenduto.

Per il noleggio di un iPhone serve la Media Markt Shopping Card. Chi lo richiede risponde di tutti i danni riconducibili all’uso improprio, alla sollecitazione eccessiva e agli influssi esterni. Nel caso di danno economico totale, il cliente deve pagare il valore rimanente dello smartphone.

«Nel caso di normali tracce d’usura non insorge alcun costo», puntualizza la portavoce Séverine de Rougemont.

Attenzione: il contratto non può essere disdetto in qualsiasi momento, ma solo trimestralmente con preavviso di 30 giorni.



Acquisti più leggeri con Siroop.ch

Per le piccole spese, siroop.ch è più conveniente rispetto ai produttori. Motivo: il portale non fa pagare la spedizione.

La piattaforma di vendita svizzera siroop.ch, attiva dal 2016, appartiene a Coop e Swisscom. Almeno per i piccoli acquisti, fa concorrenza ai produttori e ai negozi. Il portale, infatti, non fa pagare le spese di spedizione, a differenza di altri commercianti online che vi rinunciano solo per ordinazioni al di sopra di un determinato importo. Esempi:

- Sprüngli consegna a casa i cioccolatini Limmat-Truffes a un prezzo di fr. 41.90. Acquistati via siroop.ch costano fr. 33.-, perché non sono addebitate le spese di spedizione di fr. 8.90.

- Per una bottiglia di Adamo Chardonnay Friuli Grave Doc 2014, wychaeller.ch aggiunge, al prezzo base di fr. 18.-, un importo forfetario di fr. 24.- per la spedizione. Se si ordina via siroop.ch, quest’ultimo non è fatturato.

Per il portavoce di siroop.ch Tim Hegglin, al momento non è chiaro per quanto tempo si manterrà la prassi della spedizione gratuita.



____________

Dati sbagliati sulla sclerosi multipla

Donazioni spartite tra i soliti noti (Spendere Meglio, dicembre 2016).

Gli esperti hanno ricevuto il totale di fondi citati nel vostro articolo tra il 2010 e il 2015, e non come da voi erroneamente descritto «solo l’anno scorso».

La Società sclerosi multipla (Ssm) assicura che i fondi per la ricerca sono elargiti seguendo chiare linee guida che si possono trovare sul nostro sito www.sclerosi-multipla.ch (rubrica Sm/Novità dalla ricerca).

Tutte le domande, sottoposte al fondo seguendo i criteri elencati sul sito e indipendentemente da chi le sottomette, sono valutate da sei esperti secondo alcuni precisi criteri.

Nessun specialista valuta la sua medesima ricerca, né è presente al momento della decisione. Inoltre, il processo è anonimizzato.

Cristina Minotti, Rappresentante regionaleSvizzera italiana Società sclerosi multipla


Vi siete dimenticati di Ticinocom

Un unico abbonamento formato famiglia (Spendere Meglio, dicembre 2016).

Nel vostro confronto vi siete dimenticati di citare Ticinocom. Offriamo due tipi di abbonamento: per un uso modesto, Fixnet 2/0.2 con telefono, internet e tv (fr. 458.40 annui); per un uso importante, Fixnet 15/1.5 (fr. 587.40).

In entrambi gli abbonamenti, il costo delle telefonate su rete fissa è di 3 centesimi al minuto, quelle verso i cellulari di 24. I canali offerti sono 200, di cui 30 in Hd.

Fabrizio Fanaro, Ticinocom


__________

Spubblicità

Al Nara senza neve né congiuntivi

Sarà stata la rabbia per la mancanza di neve o la fretta di preparare il pranzo di Natale ad annebbiare la mente dei responsabili degli impianti sciistici del Nara? Non soddisfatti del panettone, hanno pensato bene di farcire il loro sito web. Non di crema, di errori! «A causa delle mite temperature (…) non ci permette di preparare le piste». Segue un calcio al congiuntivo: «Se le condizioni meteo dovrebbero cambiare improvvisamente ci adatteremo subito…». Lo speriamo davvero.

as

Risponde il direttore della stazione turistica del Nara Fabio Mandioni:
Ci dispiace molto per la grammatica. L'importante per noi è l'informazione. Non sono annebbiato né arrabbiato. Ma quale abbonato alla vostra rivista sono un po' deluso che al posto di aiutare una stazione che opera a titolo di volontariato investite il vostro tempo a commenti del genere





Impressum Design by VirtusWeb