HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 1/2017 febbraio

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
1/2017 febbraio | pagina 4

Nel bratwurst c’è solo il 40% di vitello. È giusto?
Nel bratwurst c’è solo il 40% di vitello. È giusto?

Ho acquistato da Migros a Bellinzona un bratwurst di vitello di Terrasuisse. Leggendo gli ingredienti, ho visto che contiene anche carne di maiale, lardo e cotenne, e soltanto il 40% di vitello. Ma non dovrebbe essercene di più per definire di vitello il bratwurst?

Secondo l’ordinanza sulle derrate alimentari di origine animale1, se un alimento è composto da due tipi di carne, quella menzionata sull’etichetta deve essere almeno il 50% della carne presente nel prodotto. Nel bratwurst di Migros, però, oltre alla carne ci sono altri ingredienti.

«La percentuale del 50% di carne di vitello è calcolata e dev’essere dichiarata sull’effettiva quantità di carne presente nel bratwurst», spiega Luca Corti, portavoce di Migros. «Latte, acqua, sale, spezie eccetera non contano come carne, ma stabiliscono comunque in parte la massa finale del prodotto. In questo caso, il 40% di carne di vitello è inteso sul totale della massa del bratwurst. La dichiarazione della salsiccia di vitello Micarna è dunque corretta».

(1)tiny.cc/ordinanza-alimenti (art. 8, capoverso 5)

Rubrica: Caro Spendere Meglio
tiny.cc/ordinanza-alimenti

Impressum Design by VirtusWeb