HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 2/2017 marzo

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2017 marzo | pagina 30

Defunto indebitato: rischio un precetto?
«È morto mio padre. Posso essere oggetto di una procedura di esecuzione per i suoi debiti?»

Sì. I debiti del defunto diventano debiti personali degli eredi, che rispondono con il loro patrimonio.

Ogni erede può quindi essere citato in giudizio o essere oggetto di una procedura di esecuzione per l'intero debito.

L'esecuzione per debiti è però sospesa nelle due settimane che decorrono dal giorno del decesso del debitore e durante il termine per accettare o rinunciare all'eredità (tre mesi).

Lei non risponderà dei debiti di suo padre solo se rifiuta l'eredità. Se tutti gli eredi legittimi la rifiutano, sarà liquidata d'ufficio in via fallimentare.
Un eventuale esubero andrà agli eredi come se non vi fosse stato alcun rifiuto dell'eredità.


E se propongo come subentrante un fumatore?

«Ho disdetto il mio appartamento fuori dai termini. Il mio contratto di locazione vieta esplicitamente di fumare nell'appartamento, ma il subentrante solvibile che ho trovato è un fumatore. È comunque idoneo?»

No. La legge prevede che il subentrante proposto debba riprendere il contratto di locazione alle stesse condizioni dell'inquilino precedente.

Nel suo caso, se il contratto vieta il fumo nell'appartamento, un fumatore non può essere considerato dal proprietario un subentrante idoneo.


Prelazione: posso donare la mia casa?

«Le mie due sorelle hanno un diritto di prelazione sulla mia casa unifamiliare. Ora vorrei donarla alla mia compagna. Quali saranno le conseguenze per le mie sorelle?»

Le sue sorelle non potranno far valere il loro diritto di prelazione.

Secondo l'articolo 216c del Codice delle obbligazioni, questo diritto può essere fatto valere in caso di vendita o di un altro negozio che equivalga economicamente a una vendita (caso di prelazione).

Non costituisce invece un caso di prelazione un immobile ereditato, venduto nell'ambito di un incanto forzato o donato. Le sue sorelle non possono quindi impedirle di donare l'immobile.


Posso usare il tosaerba del custode?

«Possiedo un appartamento al piano terra di un condominio. Sulla parte del giardino corrispondente ho un diritto d'uso esclusivo. Non ho un tosaerba: posso usare quello del custode?»

Solo se la comunione dei comproprietari è d'accordo, altrimenti dovrà procurarsene uno a sue spese.

Dato che solo lei utilizza il giardino, la responsabilità della manutenzione ordinaria è sua.Se nel regolamento non vi sono altre disposizioni, lei dovrà occuparsi, per esempio, di tagliare l'erba, raccogliere il fogliame e riparare eventuali piccoli difetti.


Devo inviare una nuova lettera di licenziamento?

«Dopo sei anni di servizio, in gennaio ho inviato per raccomandata la lettera di licenziamento per la fine di febbraio. Secondo il mio datore di lavoro non ho rispettato il preavviso, che sarebbe di due mesi, non di uno. Devo mandare una nuova disdetta?»

No. Dato che il suo contratto di lavoro non definisce i preavvisi di licenziamento e che il rapporto di lavoro non soggiace ad alcun contratto collettivo o normale che li preveda, deve rispettare quelli stabiliti dalla legge. Per i dipendenti al settimo anno di servizio il preavviso è di due mesi.

Il suo capo ha quindi ragione: si è licenziata con un preavviso troppo breve. Ma la disdetta che gli ha spedito rimane valida e lei non dovrà inviarne una nuova.
Siccome il suo datore di lavoro ha ricevuto la lettera di licenziamento in gennaio, il suo rapporto di lavoro terminerà a fine marzo.


Cosa significa normale pulizia dei locali?

«Ho disdetto il contratto di affitto. Il proprietario mi ha detto che rinnoverà completamente l'appartamento e sarà sufficiente una normale pulizia. Cosa significa?»
Significa che deve lavare come al solito i pavimenti, il bagno e la cucina. Considerato che l'appartamento sarà ristrutturato completamente, il proprietario non può pretendere di più.

Se si rinnova solo una parte dell'appartamento, vanno puliti in modo approfondito i locali non interessati dai lavori.


Quote di valore: è possibile modificarle?

«Vivo in una proprietà per piani. Credo che, in origine, le quote di valore siano state calcolate in modo errato. È possibile modificarle?»

Sì, ma serve l'approvazione di tutti gli interessati, in particolare dei condomini le cui quote di valore potrebbero ridursi o aumentare.

Se anche l'assemblea condominiale approva la modifica con la maggioranza richiesta, basta andare dal notaio e annunciarla a registro fondiario.

Se tutto ciò non dovesse verificarsi, può far valere la sua pretesa in tribunale, premesso che le quote di valore siano state calcolate originariamente in modo errato o non siano più corrispondenti a causa di modifiche costruttive. Inoltre, l'errore deve essere sostanziale.

Una modifica contro la volontà degli altri condomini è dunque possibile solo se il mantenimento della quota originaria è per lei insostenibile.


Nozze nel 1980: cosa vale per noi?

«Mi sono sposato nel 1980 senza una convenzione matrimoniale e con il regime dell'unione dei beni. Successivamente la legge è cambiata e dall'unione dei beni si è passati alla partecipazione agli acquisti. Questo vale anche per noi?»

Sì. Voi sottostate retroattivamente al regime dei beni ordinario della partecipazione agli acquisti.

Il vecchio regime dell'unione dei beni vale ancora solo per le coppie che entro la fine del 1988 hanno dichiarato ufficialmente per iscritto di voler mantenere lo stesso regime dei beni.

Lo stesso vale per le coppie che avevano stipulato una convenzione prima dell'entrata in vigore del nuovo diritto matrimoniale (1. gennaio 1988) e nell'unione dei beni hanno concordato un regime particolare.

Impressum Design by VirtusWeb