HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2017 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2017 aprile | pagina 14

Il frigo è uguale, il prezzo no
A dipendenza della marca, lo stesso apparecchio costa fino a 500 franchi in più

Si chiamano Sibir, V-Zug, Siemens, Liebherr o Miele, ma spesso questi frigoriferi escono dalla stessa fabbrica. I prezzi, però, sono tutt’altro che identici.

Il frigorifero Grande di Sibir ha una capienza di 244 litri e un comparto surgelati da 24 litri. È dotato pure di un comparto estraibile per le bottiglie, di luci led e di sbrinamento automatico. L’etichetta energetica riporta la classe A++. Inoltre, l’apparecchio è prodotto in Svizzera. Secondo toppreise.ch, a fine febbraio il suo miglior prezzo era di fr. 1’684.-.

Il frigorifero Kifo-28K02 di Siemens è praticamente identico: stessa capienza, comparto estraibile per bottiglie, luci led, automatismo di sbrinamento, efficienza energetica.

Manca solo l’indicazione Swiss made. Ed è assai strano, considerato che il frigorifero Siemens è stato prodotto nella stessa fabbrica svizzera. Con un prezzo di fr. 1’176.- costava quasi 510 franchi in meno del modello Sibir.

Tre marchi nella stessa azienda
Alla rivista K-Tipp, l’azienda produttrice V-Zug conferma che gli apparecchi sono identici: «Le differenze sono solo di tipo visivo», dice il direttore del marketing Philipp Hofmann.

Quattro anni fa, V-Zug ha acquisito la produzione di frigoriferi della Afg Arbonia-Forster Holding, che produce Sibir, V-Zug e Siemens. Ecco perché il frigorifero Sibir o Siemens esiste anche con il logo V-Zug. Il modello si chiama De Luxe e costa circa 400 franchi in meno del frigo Sibir e 100 franchi in più della variante Siemens.
Altri modelli identici sono il frigorifero Siemens Kifo24L02, V-Zug-Perfect e Sibir Universal.

Altro esempio: i frigoriferi Liebherr Ikbc 3454 e Miele K37582-55 iDf. Sono praticamente uguali. Miele sostiene che sarebbe diversa la dotazione, per esempio l’interfaccia utente.

Ma se si acquista Miele invece che Liebherr si risparmiano ben 755 franchi. A fine febbraio, su microspot.ch il frigorifero Miele costava fr. 1’600.-. Lo stesso modello Liebherr fr. 2’375.50.

Consiglio: prima di acquistare un elettrodomestico, confrontate le immagini dei prodotti e i dati tecnici di più produttori. In genere, gli apparecchi realizzati nella stessa fabbrica si differenziano solo per minimi dettagli di design. Le immagini e i dati tecnici possono essere scaricati da internet sui siti dei produttori o dei rivenditori.


I centimetri che fanno la differenza

Gli elettrodomestici in vendita in Svizzera hanno misure diverse rispetto a quelle europee. Conseguenza: meno scelta e prezzi più alti.

Nelle cucine a incasso costruite secondo la norma svizzera, le lavastoviglie, il forno e il frigo sono larghi 55 centimetri. Nell’Unione europea (Ue), invece, hanno una larghezza maggiore (60 centimetri). Questi cinque centimetri di differenza presentano vari svantaggi:

- Gli apparecchi non possono essere acquistati all’estero.

- In Svizzera la scelta di apparecchi è ridotta. Motivo: i produttori come Blomberg, Bosch e Aeg non hanno in assortimento apparecchi con le dimensioni indicate nella norma svizzera.

- Gli elettrodomestici della stessa marca con le dimensioni Ue possono essere più convenienti. Per esempio, il frigorifero Krip di Bauknecht largo 60 centimetri costava circa 300 franchi in meno del modello svizzero di 55 centimetri.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb