HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2017 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2017 aprile | pagina 25

Hai tante valigie? Paga!
I servizi extra costano sempre di più. E le compagnie aeree fanno fior di miliardi

Per portare un bagaglio in più a bordo o pagare con la carta di credito si rischia di sborsare fino a 30 franchi. Per le compagnie aeree questi supplementi sono un vero e proprio affare.

Sei anni fa Swiss non applicava supplementi sull’acquisto dei biglietti con carta di credito. Oggi fa pagare fino a 30 franchi a testa.

Easyjet fatturava 18 franchi per ogni bagaglio supplementare. Ora, per un volo a Londra, se ne devono sborsare quasi 26. Con la compagnia spagnola Vueling, prima il prezzo per i bagagli era forfetario (fr. 18.-). Oggi, a dipendenza della meta e della data del volo, arriva fino a 30 franchi.

Questi esempi dimostrano come le compagnie aeree spillino ai passeggeri sempre più soldi con i supplementi. Lo conferma un’analisi dell’impresa statunitense di ricerche di mercato Idea-Works Company, che ha considerato i rapporti aziendali 2015 di 135 compagnie. In circa la metà erano indicate le cifre degli introiti supplementari: 67 compagnie hanno incassato complessivamente circa 40 miliardi di franchi.

Al primo posto di questa classifica si è piazzata la compagnia statunitense United, che serve la tratta Zurigo-New York, con oltre sei miliardi di franchi di incassi.

La compagnia irlandese Ryanair, che vola da Basilea a Londra e Dublino, ha incassato 1,7 miliardi (un quarto del fatturato complessivo) e 400 mila franchi in più di tre anni prima.

L’ammontare degli extra di Swiss non è stato rilevato, ma anche la compagnia di bandiera svizzera non scherza. Lo dimostrano, per esempio, i supplementi introdotti per il pagamento con carte di credito o la prenotazione dei posti in classe economy.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, Spendere Meglio


nbi-ngf.ch

Impressum Design by VirtusWeb