HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 3/2017 maggio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2017 maggio | pagina 2

Password facili da manipolare
Facebook tollera imprecisioni nell'immissione dei codici d'accesso. Le autorità mettono in guardia.
Per motivi di sicurezza, innumerevoli servizi internet possono essere usati solo con password. Gli esperti consigliano di sceglierne diverse e di cambiarle spesso. Normalmente chi ne immette una errata non può effettuare il login.

Non così su Facebook, dove il codice segreto può essere integrato con una lettera o un numero casuale, funzionando anche se s'immettono per errore lettere maiuscole. Questo facilita il lavoro agli hacker. La Legge sulla protezione dei dati stabilisce che chi elabora dati personali, deve proteggerli dalla perdita e dall'accesso di persone non autorizzate. Le procedure di login devono distinguere le password giuste da quelle errate.

Facebook però non salva i dati in Svizzera, perciò non sottostà alla legge della Confederazione. L'incaricato federale della protezione dei dati mette in guardia: «Le variazioni di password indeboliscono la sicurezza dei dati. Gli utenti Facebook devono quindi essere particolarmente prudenti nella scelta della password».

Facebook risponde a K-Tipp che non ci sono «effetti negativi sulla sicurezza». Gli utenti incorrerebbero in frequenti errori di battitura, pertanto si vuole facilitare loro l'accesso, spiega un portavoce.



Biglietti da visita troppo cari

Per 150 cartoncini la Posta fa pagare un totale di fr. 45.-, spedizione inclusa.

Sul sito Postshop si possono trovare in vendita biglietti da visita a un prezzo da record: 150 esemplari costano, spedizione inclusa, ben fr. 45.- In pratica fr. 0,30 a cartoncino che, se stampato fronte/retro, diventano fr. 0, 60, pari a un totale di fr. 90.-.

I bigliettini da visita costano molto meno da maxiprint.ch dove, per una qualità paragonabile, 250 bigliettini stampati su un solo lato, inclusa spedizione, costano fr. 0,08 l'uno (fr. 19.90), e stampati su entrambi i lati costano circa fr. 0,20 centesimi (fr. 51.20).

Su printhouse.ch, i bigliettini da visita impressi su un solo lato o su entrambi, hanno lo stesso prezzo. 200 cartoncini, inclusa spedizione, costano fr. 33.95, pari a fr. 0,16 ciascuno.



Prezzi da brivido per il Wlan a bordo

L'uso del web in volo mette le ali ai costi.

Sulle lunghe tratte sempre più compagnie aeree offrono servizi internet Wlan, che però possono facilmente trasformare un volo originariamente economico in tutt'altro. Esempio: i passeggeri Swiss sui voli per Bangkok, Los Angeles o Hong Kong pagano fr. 9.- per 20 Megabite (Mb) di dati, fr. 19.- per 50 Mb e fr. 39.- per 120 Mb. Con 20 Mb si può consultare solo qualche pagina di giornale online, o scaricare da tre a quattro brani musicali.

Emirates è molto più economica: sui voli con Airbus A380, o uno dei modelli Boeing 777, nel prezzo sono compresi 10 Mb e se ne possono acquistare ulteriori 500 al prezzo di soli fr. 1.-. Con Qatar Airways, i primi 15 minuti sono gratuiti. Un tempo più che sufficiente per controllare la propria casella di posta elettronica.



Gabbie fuori norma per uccelli e roditori

Secondo la Protezione svizzera degli animali, molti negozi vendono celle decisamente troppo anguste.

Fino a poche settimane fa, su internet Hornbach publicizzava una voliera per uccelli grigia, definendola «adatta» ai calopsite. La superficie interna della gabbia misurava 0,36 m2, secondo l'Ordinanza sulla protezione degli animali dovrebbe essere di almeno 0,5 m2.

Lo shop online hauptner.ch indicava che la gabbia per roditori Kit Rene da fr. 169.-, era adatta anche ai ratti. Secondo l'Ordinanza, però, dovrebbe essere grande quasi il doppio.

La Protezione svizzera degli animali indica che il 50% delle gabbie esistenti sul mercato presentano dichiarazioni false o insufficienti. L'anno scorso, l'associazione aveva controllato le dichiarazioni di 982 gabbie per roditori, conigli e uccelli di 49 rivenditori. Sia da Hornbach sia da Qualipet sono state contestate 13 gabbie. Le indicazioni errate sono spesso inerenti il tipo di animali per cui sarebbero adatte, o l'indicazione delle misure esterne invece che interne. Rispondendo a Saldo, Hornbach e hauptner.ch hanno comunicato che toglieranno le gabbie contestate dall'assortimento.



Anti-smartphone dal tocco vintage

Nokia rilancia il modello 3310. Ma presto non potrà più essere usato.

Il telefonino Nokia 3310 è stato prodotto per la prima volta 17 anni fa. È noto per la sua robustezza e la durata lunghissima della carica. L'azienda ha da poco annunciato il lancio di un nuovo 3310, scatenando l'eccitazione dei media.

Nota dolente: per i clienti svizzeri il telefonino di fatto ha una data di scadenza. Chi acquista il nuovo Nokia 3310, tra meno di tre anni non lo potrà più usare né per effettuare chiamate né per inviare sms.

Questo perché il telefonino funziona con il vecchio standard 2G (seconda generazione) che in Svizzera sarà abolito nel 2020.

_____

Lavoro nero

Le ditte sanzionate - Fine della sanzione

Mucaj Zecir, Giubiasco - 12.2017

ti.ch/lavoro-nero

Rubrica: Lavoro nero


Impressum Design by VirtusWeb