HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 3/2017 maggio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2017 maggio | pagina 8

Le provvigioni della discordia
Con una propria piattaforma di prenotazioni, gli albergatori risparmiano. Ma i clienti no

Circa il 27% dei pernottamenti in Svizzera sono riservati tramite un portale. L'anno scorso, tre volte su quattro la scelta è caduta su booking.com.

Gli albergatori svizzeri si lamentano per le tasse di mediazione: tra il 12 e il 20%. Per contratto, non possono offrire sui propri siti prezzi più bassi rispetto al portale. Perciò chiedono una legge che vieti simili clausole.

Eppure nessuno proibisce loro di gestire una propria piattaforma. La sezione vallesana di hotelleriesuisse lo ha fatto, creando booking-valais.ch. Non ci sono tasse di mediazione. Nel 2016, grazie a questo sito, il fatturato degli hotel del cantone ha superato i 30 milioni di franchi, con un risparmio di oltre un milione sulle provvigioni.

Un mega flop chiamato Stc
I clienti però non ne hanno tratto alcun vantaggio. I prezzi delle camere su booking-valais.ch non sono affatto più economici rispetto a booking.com.

Lo ha rilevato un'indagine a campione svolta dalla rivista per consumatori Saldo tra 40 strutture ricettive. Markus Schimd, direttore di booking-valais.ch, sostiene che le maggiori entrate sarebbero «assolutamente necessarie a causa della forte pressione dei prezzi e dei costi in aumento».

L'associazione vallesana in ogni caso è all'avanguardia rispetto allo Swiss Travel Center Stc, che appartiene a Svizzera turismo, Ffs e Hotelleriesuisse.

Tre anni fa, Stc ha lanciato un proprio motore di prenotazioni, che prevede tasse di mediazione del 10%. La piattaforma si è rivelata un grandioso fallimento: la sua quota di mercato è infatti solo dell' 1,5%.


Consigli

Come riservare al miglior prezzo

Chi cerca una camera d'hotel dovrebbe prima di tutto informarsi su disponibilità e prezzi con booking.com. Poi, contrattare telefonicamente un prezzo migliore con la struttura prescelta. Se vendono la camera direttamente, gli albergatori risparmiano fino al 20% di provvigione per la prenotazione. Una parte di questo risparmio possono accreditarla al cliente.

Alenka Ambroz, Saldo
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb