HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 3/2017 maggio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2017 maggio | pagina 10

Il libro nero dell'usato malsicuro e ga rantito
L'istituto Tüv ha rilevato i difetti delle auto di seconda mano. Ecco a cosa fare attenzione

Chi si appresta ad acquistare un'auto d'occasione non vuole sapere solo il costo, ma anche lo stato e possibilmente i punti deboli. In Svizzera è quasi impossibile trovare questo tipo d'informazioni: gli uffici della circolazione stradale non pubblicano statistiche sui difetti riscontrati durante i collaudi.

In Germania, invece, gli esperti dell'istituto di controllo tecnico Tüv, valutano di anno in anno i risultati degli esami di revisione dei veicoli.

I dati del rapporto più recente sono relativi a circa nove milioni di veicoli sottoposti ai controlli tra luglio 2015 e luglio 2016.

La buona notizia è che le automobili durano sempre più a lungo e diventano sempre più sicure. I difetti del passato, ad esempio la ruggine, sono ormai rarissimi. Oggi le mancanze più frequentemente rilevate sono quelle al sistema d'illuminazione. Ai primi posti di questa speciale classifica ci sono anche perdite d'olio dal motore, freni, sospensioni e ammortizzatori.

Il rapporto raggruppa i veicoli in cinque classi d'età, classificandoli in base ai difetti rilevati. Agli ultimi dieci posti ci sono modelli dei seguenti produttori: Chevrolet, Renault, Fiat, Dacia, Volkswagen, Ford, Kia, Alfa Romeo, Citroën e Hyundai.

L'esperto consiglia

L'esperto del Tcs Pascal Berchtold spiega come evitare brutte sorprese all'acquisto di un'auto di seconda mano:

- Visionatela al sole o in un posto comunque luminoso, appena lavata ma non bagnata, così da poter riconoscere più facilmente graffi o irregolarità della superficie.

- Il giro di prova dovrebbe durare almeno mezz'ora e svolgersi sia all'interno di centri urbani sia in autostrada. Il motore deve avviarsi senza alcun problema, e in folle deve girare in modo tranquillo e regolare.

- Durante il giro di prova prestate attenzione a rumori e odori inusuali. Il cambio deve funzionare perfettamente, il motore girare bene con tutte le marce. Tenete per brevi periodi il volante solo leggermente e verificate se, accelerando o rallentando, l'auto rimane sulla corsia.

- Nel giro di prova i freni possono essere controllati solo grossolanamente. Frenando, su strada pianeggiante l'auto non deve sbandare, il pedale non deve pulsare e la pressione non deve cambiare.
Se si effettua una frenata piena su terreno sdrucciolevole, normalmente si attiva il sistema antibloccaggio, che si sente dalla vibrazione del pedale del freno.

- Dovreste anche controllare tutti i documenti del veicolo. Oltre al libretto delle istruzioni, c'è anche la guida per accessori quali il navigatore?

- La licenza di circolazione (carta grigia) è obbligatoria. Eventuali modifiche tecniche al veicolo devono essere indicate. Per le auto d'importazione diretta è richiesto anche il Certificate of Confirmity (Coc).
Le vetture che non adempiono almeno ai requisiti per i gas di scarico Euro 03 (benzina) e Euro 04 (diesel), devono essere dotate anche di un documento di controllo delle emissioni.

- D'obbligo anche il libretto contenente tutti i giustificativi dei servizi effettuati.

- Si consiglia di controllare che il chilometraggio del contachilometri corrisponda effettivamente a quello indicato ad esempio nel libretto dei servizi.

- Maggiori informazioni per l'acquisto di un'automobile di seconda mano si possono trovare su www.tcs.ch, “Auto & due ruote”, “Acquistare e vendere un'auto”, “Consigli per acquisto”.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb