HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 3/2017 giugno

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2017 giugno | pagina 2

Vicks MediNait: non per tutti
Lo sciroppo usato per lenire raffreddore e influenza potrebbe essere dannoso per alcune patologie.

Per molti pazienti i principi attivi contenuti in Vicks MediNait possono essere pericolosi. Lo scrive la rivista Gute Pillen-Schlechte Pillen. Ad esempio, non dovrebbe essere assunto in caso d'ipertensione, asma o gravidanza. Inoltre vi sarebbero pericolose interazioni con farmaci antidepressivi.

Se MediNait viene assunto secondo prescrizione medica e per pochi giorni, non vi sarebbero indicazioni di rischi maggiorati, commenta il produttore Procter & Gamble.

Lo sciroppo dovrebbe alleviare contemporaneamente febbre, tosse, raffreddore, dolori articolari, mal di testa e di gola. In genere però i sintomi non si presentano tutti con la stessa intensità. Il medico di Gesundheitstipp Thomas Walser lo sconsiglia: «Una sostanza specifica contro il dolore più forte è meglio».

Alle prime avvisaglie del raffreddore, zinco e vitamina C potrebbero rinforzare le difese immunitarie.



Darsi un po' d'aria migliora l'ambiente

Le persone allergiche ai pollini dovrebbero arieggiare i locali spalancando le finestre solo per brevi momenti. Con questa ventilazione penetrano meno pollini rispetto a quando le finestre vengono lasciate spalancate o aperte a ribalta. Lo affermano i ricercatori dell'Università tecnica di Monaco dopo aver misurato per una settimana, in vari uffici, la concentrazione di pollini di betulla presente nell'aria. Hanno anche dimostrato che le frequenti visite di colleghi peggiora la situazione: più persone entrano e escono dall'ufficio, più l'aria è contaminata. I pollini penetrano nel locale attraverso i vestiti dei visitatori.



Troppe ecografie non dicono nulla

Durante la gravidanza, molti futuri genitori effettuano numerose ecografie, spesso più di quelle pagate dalle casse malati. Un'indagine tedesca ha dimostrato che, con le ecografie supplementari, i medici non riconoscono con maggior frequenza la presenza di eventuali malformazioni fetali o disturbi della crescita.

Impressum Design by VirtusWeb