HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 5/2017 ottobre

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
5/2017 ottobre | pagina 20

Altro che ketchup, è zucchero!
Un litro di salsa bio Heinz contiene ben 61 zollette. Trovati pesticidi nella metà dei prodotti testati. Il migliore è quello di Coop

In molti ketchup ci sono pochi pomodori e molto zucchero. In quasi la metà sono state trovate tracce di due fungicidi. Lo dimostra un test.

Un pomodoro grosso e maturo contiene solo tre grammi di zucchero e molte sostanze vegetali preziose. Tra queste il licopene, che protegge anche le cellule umane.

Nel ketchup ci sono pomodori cotti e licopene sotto forma di concentrato di pomodoro. Eppure, come dimostra un test della rivista K-Tipp su 15 ketchup (vedi tabella), nella maggior parte di queste salse sono stati utilizzati pochi pomodori: 100 grammi di prodotto contengono da due a tre frutti di media grandezza.

Le differenze tra i prodotti sono considerevoli: 100 grammi di ketchup Naturaplan Bio di Coop, vincitore del test, contengono il triplo di pomodori freschi e licopene del ketchup Coop Prix Garantie. I due ketchup più cari, Coop Naturaplan e Thomy, hanno distanziato nettamente tutti gli altri per quantità di pomodori e di licopene, nonché per il basso tenore di zucchero.

Heinz: più dolce della Coca-Cola
I risultati rispecchiano quelli di un test svolto dieci anni fa dalla rivista Saldo: i tre prodotti più costosi contenevano più pomodoro. Tra questi anche il ketchup bio di Coop.

Le differenze di prezzo sono notevoli: 100 grammi di ketchup Naturaplan costano 74 centesimi, mentre la stessa quantità di quello Prix Garantie solo 14. Quest’ultimo ha ottenuto un giudizio globale insufficiente, perché la percentuale di pomodoro non raggiunge neanche la quantità minima stabilita dall’industria, pari ad almeno 120 grammi di pomodoro fresco in 100 grammi di ketchup.

In tutti gli altri prodotti la percentuale di pomodoro è maggiore. La legge non stabilisce comunque una quantità minima per il ketchup.

Oltre a pomodori, aceto e spezie come il sedano, un ingrediente del ketchup è lo zucchero. Le analisi svolte dal laboratorio alimentare hanno rilevato che, a dipendenza del prodotto, 100 grammi di ketchup possono contenere da 14 a 24,5 grammi di zucchero.

I più zuccherati sono i prodotti dell’azienda leader di mercato Heinz: un litro di ketchup bio contiene ben 61 zollette di zucchero. A confronto, in un litro di Coca Cola ce ne sono circa 27.
Un cucchiaio dei ketchup più dolci del test contiene quindi circa una zolletta di zucchero. In uno della salsa Thomy ce n’è circa mezza.

Per mantenere basso il livello di zucchero, alcuni produttori aggiungono dolcificanti artificiali. È il caso dei ketchup delle linee economiche M­Budget e Prix Garantie, la cui etichetta riporta questa informazione.

Tracce di pesticidi in sette prodotti
In quasi la metà dei ketchup il laboratorio ha trovato tracce dei fungicidi Boscalid e Dimetomorf, che uccidono i funghi e le loro spore.

Le piccole quantità rilevate non dovrebbero rappresentare un rischio diretto per la salute. Per principio, però, gli alimenti non dovrebbero contenere pesticidi. Per ogni residuo rinvenuto è stata quindi applicata la detrazione di 0,3 punti. Otto produttori hanno dimostrato che è possibile rinunciare a queste sostanze.

I ketchup hanno dovuto superare un’altra prova: si riesce a vuotare completamente la bottiglia? Quasi tutti non hanno dato problemi. Si è vuotata meno quella di Coop: vi è rimasto quasi il 20% di prodotto.
Suggerimento: il ketchup nelle bottiglie di vetro fuoriesce più facilmente se si scuote prima o si mescola con il manico di un cucchiaio.

Heinz fa sapere che mira «a un rapporto qualità/prezzo ottimale». Aldi e Denner affermano che i tassi di pomodoro e licopene possono variare a seconda del raccolto e delle condizioni atmosferiche. Aldi vuole «ottimizzare» la composizione del prodotto insieme con il fornitore.


I criteri del test

I 15 ketchup sono stati analizzati da un laboratorio alimentare tedesco. Con metodi chimici e fisici, gli esperti hanno rilevato la quantità di zucchero e del colorante vegetale licopene e i residui di pesticidi.

Con tre prove per ogni prodotto è stata pesata la quantità massima di ketchup estraibile dalla bottiglia.

Andreas Schildknecht, K-Tipp
Carmen David, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb