HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 5/2017 ottobre

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
5/2017 ottobre | pagina 10

Sonni tranquilli sul web
Non tutti i negozi fanno provare i materassi. Con quelli online l’acquisto è più semplice

Soltanto in alcuni negozi si può restituire o sostituire il materasso. Sul web, invece, la prova e il ritiro sono quasi sempre più facili. Lo dimostra un test.

Nei mobilifici, i clienti possono provare i materassi sdraiandosi su quelli esposti. In genere, però, pochi minuti non bastano. Serve almeno qualche notte. Alcuni negozi come Jysk non concedono un periodo di prova, altri sì. Qualche esempio:

- Ikea: si può riconsegnare o cambiare il materasso fino a 90 giorni.

- Interio: il diritto di restituzione è di 30 giorni, quello di sostituzione di 90.

- Micasa: il materasso può essere restituito fino a 90 giorni dopo l’acquisto.

- Pfister: nei primi sei mesi dall’acquisto, i clienti possono sostituire il materasso pagando fr. 50.- in una delle 20 filiali. Per la sostituzione a domicilio bisogna pagare fr. 120.-, più un’eventuale tariffa di trasporto.

- Mobili Hubacher: il materasso può essere sostituito gratuitamente entro 30 giorni dall’acquisto.

- Möbel Egger: a dipendenza del produttore, il cliente può sostituire il nucleo del materasso entro 30-90 giorni. Se durante questo periodo il cliente sceglie un altro materasso, pagherà il sovrapprezzo o, se più conveniente, gli sarà restituita la differenza.

- Schlafwohl: prima dell’acquisto, i clienti possono prendere il materasso in prova pagando fr. 200.- a settimana. Se lo acquistano, l’importo sarà dedotto dal prezzo di vendita. Se non si è soddisfatti dei materassi Bico, Riposa o Superba, si può chiedere la sostituzione del nucleo.

Web shop: da Casper consegna lumaca
L’acquisto via internet è più facile: qualche produttore pubblicizza fino a 100 giorni di prova e, qualora il cliente non fosse soddisfatto, il ritiro gratuito a domicilio e la restituzione dell’intero prezzo.

È davvero così? Per verificarlo, la rivista K-Tipp ha ordinato online un materasso di 80x120 cm da Brunobett, Casper, Emma, Eve, Muun e Smood. Due settimane dopo, al venditore è stato comunicato che il materasso non andava bene ed era già pronto per il ritiro.

Risultato: la fornitura e il ritiro dei materassi, come pure il rimborso del prezzo, sono andati a buon fine con tutti i negozi. In alcuni casi, però, con qualche difficoltà. In presenza di problemi, i produttori hanno risposto alle e-mail entro un giorno.

I risultati in dettaglio:

- La maggior parte dei materassi è stata recapitata in pochi giorni. Casper è stata la ditta più lenta: promette la consegna in due giorni lavorativi, ma il materasso è arrivato dopo più di due settimane. Quello di Emma è stato consegnato dopo dieci giorni.

- Tra il momento della richiesta di ritiro del materasso e il ritiro effettivo da parte di una ditta di spedizioni sono trascorsi tra cinque e otto giorni lavorativi. Il più veloce è stato Brunobett. Per il ritiro ha però inviato un involucro in plastica in cui si doveva inserire, con non poche difficoltà, il materasso, per poi dotarlo di etichetta con l’indirizzo. Tutti gli altri produttori hanno ritirato i materassi non imballati.

- In generale, il rimborso del prezzo è stato abbastanza veloce. Muun ci ha impiegato dieci giorni ed è stato il più lento. Gli altri rimborsi sono stati versati entro uno-tre giorni dopo il ritiro.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, Antonella Sicurello Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb