HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2017 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2017 novembre | pagina 9

La casa è pulita ma ho la polmonite
In vari detergenti per mobili ci sono sostanze velenose. Ma spesso mancano gli avvisi

Possono essere altamente infiammabili e pericolosi per la salute. I prodotti per la cura dei mobili contengono idrocarburi alifatici, che già in piccole quantità possono causare una cosiddetta polmonite chimica.

A causa del pericolo di avvelenamento, i produttori devono rispettare alcune direttive:

- L'etichetta deve mettere in guardia dall'assunzione involontaria e dalla contaminazione delle vie respiratorie (pericolo di aspirazione).

- L'avviso dev'essere anche tattile per le persone ipovedenti.

- Il flacone deve avere una chiusura a prova di bambino.

Etichette sbagliate in metà degli articoli
Di recente l'Ufficio federale della sanità publica (Ufsp) ha verificato il rispetto dei requisiti citati su 39 prodotti. Risultato: 29 presentavano un pericolo di aspirazione, di cui 16 non erano contrassegnati correttamente o non erano muniti di chiusura di sicurezza per bambini o di avviso tattile (vedi riquadro).

L'Ufsp ha pubblicato i risultati dell'esame, ma non i nomi dei prodotti criticati. Sono stati resi noti solo dopo l'intervento della rivista per consumatori K-Tipp.

La ditta Lavos ha fatto sapere che lo scorso luglio i commercianti sono stati invitati a togliere dalla vendita i prodotti interessati. I punti contestati sarebbero stati rettificati.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, L'Inchiesta


Impressum Design by VirtusWeb