HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2017 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2017 novembre | pagina 21

Mi lancio e mi riprendo
Le action cam catturano le azioni più veloci. Ma devono avere una buona risoluzione

Sono piccole, leggere, resistenti e spesso impermeabili: le cosiddette action cam sono videocamere speciali per il tempo libero e lo sport. Possono essere applicate al corpo, al casco o alla bicicletta e sono molto facili da usare: basta avviare o arrestare la registrazione.

Sono dotate di obiettivo grandangolare e costano da 100 a più di 400 franchi. Prima di acquistarne una occorre considerare alcune caratteristiche:

- Frequenza dei fotogrammi. Detta anche "framerate", indica il numero di fotogrammi al secondo registrati. Più è alto, più fluidi risulteranno i movimenti. Il minimo sono 25 fotogrammi al secondo, ma questo basta solo per le scene più tranquille. Se si riprendono azioni veloci, la miglior scelta sono videocamere con framerate di 60 fotogrammi al secondo, altrimenti le immagini si muoveranno a scatti.

- Risoluzione. Affinché le immagini siano nitide anche sui grandi schermi tv, bisognerebbe filmare almeno in risoluzione Full-Hd. Molti modelli pubblicizzano la migliore risoluzione 4K, ma sul televisore la differenza non è quasi percepibile. Inoltre, una risoluzione così elevata ha bisogno di molta memoria. In diverse videocamere con risoluzione 4K non è possibile un framerate fluido di 60 fotogrammi al secondo.

- Resistenza all'acqua. Chi non fa immersioni o snorkeling non ha bisogno di una action cam che resista all'acqua anche a 30 metri di profondità. Ma tutte dovrebbero sopportare gli spruzzi.

- Batteria. La maggior parte delle batterie permette di filmare per circa 90 minuti consecutivi, ma a dipendenza del tipo di escursione potrebbe non essere sufficiente. Per questi casi è consigliabile una videocamera con batteria intercambiabile, o munirsi di powerbank per ricaricare la batteria anche in viaggio.
Consiglio: quando non servono, disattivate le funzioni ad alto consumo quali wlan, gps o bluetooth.

- Accessori. I supporti per fissare la videocamera possono essere compresi nel prezzo o acquistati a parte.

- Qualità delle immagini. In negozio la qualità non è verificabile, pertanto si consiglia di informarsi leggendo test e recensioni.

Marc Mair-Noack, Saldo
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb