HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2017 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2017 novembre | pagina 0

Cure molto lunghe: cambio franchigia?
«Per l'assicurazione di base della cassa malati ho scelto la franchigia di fr. 2'500.-. A breve dovrò sottopormi a un intervento chirurgico e sarò in cura per parecchio tempo. Per questo motivo, vorrei ridurre la franchigia per l'anno prossimo. Posso farlo?»

Sì. Nell'assicurazione di base è possibile aumentare o ridurre la franchigia per l'inizio di ogni anno civile, indipendentemente da un'eventuale cura medica o dallo stato di salute.

La riduzione della franchigia va comunicata alla cassa malati entro il 30 novembre. Meglio con lettera raccomandata, che dovrà pervenire alla cassa entro l'ultimo giorno lavorativo di novembre.

Chi vuole invece aumentare la franchigia per l'anno successivo può avvisare l'assicurazione anche nel mese di dicembre.


Auto in divieto per un minuto e mi multano?

«Ho lasciato l'auto su un piazzale con divieto di posteggio per mettere una busta in una bucalettere lì vicino. La sosta è durata meno di un minuto, ma sono stata multata lo stesso. È giusto?»
Sì. Su un divieto di posteggio ci si può fermare solo per caricare o scaricare merci o far salire o scendere passeggeri. Chi lascia l'auto può essere multato.

Le regole sono ancora più severe sui divieti di sosta: lì non ci si può proprio fermare.


Divorzio: divisi anche i redditi della locazione?

«Mio marito ed io viviamo sotto il normale regime dei beni della partecipazione agli acquisti. Di recente ho ereditato la casa di mia mamma e l'affitterò. In caso di divorzio, posso evitare di dover dividere questi redditi della locazione con mio marito?»

Sì, però solo se suo marito è d'accordo e se stilate una convenzione matrimoniale certificata da un notaio.

Motivo: le eredità fanno parte dei beni propri del rispettivo coniuge e in caso di divorzio ognuno li può tenere per sé. I redditi che ne derivano rientrano però nei cosiddetti acquisti. È il caso di quelli determinati dalla locazione della casa da lei ereditata.

Quindi, in caso di divorzio, dovrebbe dividere gli acquisti con suo marito. In una convenzione matrimoniale può però stabilire che anche i redditi dei beni propri rimangano parte dei beni propri.


Devo consegnare di nuovo la patente?

«Due anni fa mi è stata ritirata la licenza di condurre per un mese. Di recente l'ufficio della circolazione ha giudicato un'altra svista come infrazione lieve delle regole stradali. Devo consegnare di nuovo la licenza anche se dal primo ritiro sono passati già due anni?»

Sì. La licenza di condurre viene ritirata dopo un'infrazione lieve della legge sulla circolazione stradale se nei due anni precedenti era stato disposto un provvedimento amministrativo.

Questa scadenza decorre dall'ultimo giorno del precedente ritiro della licenza. A un'infrazione lieve nei due anni successivi conseguirà un nuovo ritiro della licenza per almeno un mese. E il suo errore rientra in questa scadenza di due anni.

Impressum Design by VirtusWeb