HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2017 dicembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2017 dicembre | pagina 20

Belle ma effimere
La fioritura di alcune orchidee dura pochi giorni. Le migliori sono quelle di Migros

Le orchidee in vaso dovrebbero restare fiorite per almeno due mesi. Un test dimostra che alcune perdono i fiori molto prima.

La falenopsis, detta anche orchidea a farfalla, è la pianta in vaso più venduta in Svizzera. Con le giuste cure può vivere per decenni e fiorire sempre più spesso, come spiega il maestro giardiniere Hanspeter Meyer.

Per la trasmissione Kassensturz, gli esperti hanno verificato per quanto tempo le falenopsis acquistate nei negozi rimangono fiorite. Una buona orchidea dovrebbe mantenere la fioritura per almeno due mesi.

Non tutte però sono durate tanto a lungo: dopo due mesi alcune avevano ancora quasi tutti i fiori, mentre altre li avevano persi già da tempo.
La falenopsis di Jumbo, per esempio, non aveva più alcun fiore dopo dieci giorni. Le orchidee più longeve sono state quelle di Migros e Landi.

Giudizio globale molto buono:
- Orchidea (fiori due mesi dopo l'acquisto: 100%; fr. 16.90, Migros)
- Cameleon orchis (86%; fr. 7.95, Landi)

Giudizio globale buono:
- Greenbalanz (75%; fr. 17.95, Coop edile + hobby)
- I like orchids (63%; fr. 11.95, Manor)
- Floraself (25%; fr. 25.90, Hornbach).


Consigli

Così i fiori rimangono a lungo

- Usate acqua piovana
Annaffiate le orchidee con acqua piovana non calcarea una volta alla settimana. Alternativa: far bollire e raffreddare l'acqua del rubinetto.

- Immersione
Una volta alla settimana, immergete tutto il vaso in un contenitore pieno d'acqua fino a quando il substrato è completamente bagnato. Gettate l'acqua in eccesso.

- Terriccio
Dovrebbe essere a base di corteccia e privo di torba. Dopo un po' può raggrumarsi, dunque si consigliano trapianti saltuari.

- Rinvasatura
Togliete delicatamente la pianta dal vaso e il substrato dalle radici scuotendo leggermente. Tagliate le radici morte e poi sciacquate l'orchidea sotto l'acqua corrente, in modo che le radici si ammorbidiscano e non si rompano durante la rinvasatura. Mettete l'orchidea nel vaso con un movimento circolare e poi aggiungete il nuovo substrato facendolo scendere sul fondo.

- Posizione
Le orchidee dovrebbero stare in un posto luminoso ma senza insolazione diretta. Quando sono ben fiorite sopportano anche posti meno luminosi.

Thomas Vonarburg, K-Tipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb