HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2017 dicembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2017 dicembre | pagina 21

Altro che fitness!
Solo sei tappetini su dieci sono buoni. Trovate sostanze cancerogene

Non tutti i tappetini per il fitness sono robusti. Alcuni contengono sostanze chimiche problematiche. Lo rivela un test.

I tappetini fitness sopportano molte sollecitazioni e non dovrebbero rilasciare sostanze nocive alla salute. Ma è davvero così?

Due laboratori tedeschi specializzati ne hanno analizzato dieci per la rivista Gesundheitstipp: gli ingegneri hanno esaminato i prodotti su banchi di prova e con test pratici, mentre in un altro laboratorio i chimici hanno cercato eventuali tossine ambientali (vedi "I criteri del test"). I tappetini allround costano tra 10 e 90 franchi e il loro spessore è di 5-15 millimetri.

Alcuni prodotti deformati dai raggi Uv
Risultato: soltanto sei su dieci hanno ottenuto un giudizio globale buono. Sono resistenti e non contengono sostanze pericolose.

Hanno vinto il confronto i tappetini Sklz e Airex: hanno lievi difetti e sono entrambi nettamente migliori di tutti gli altri. Il modello Sklz è però relativamente sensibile alla sporcizia oleosa e grassa, e la sua superficie ruvida non è facile da pulire. Il tappetino Airex è meno aderente di altri e non è facilmente srotolabile a causa del materiale ingombrante.

In laboratorio, i tappetini Powerzone, Energetics, Bodyshape, Hudora e Betty Bossi hanno reagito in modo sensibile alla lunga esposizione ai raggi Uv, presentando vistose modifiche delle superfici. Dopo l'uso, questi tappetini dovrebbero essere riposti al riparo dalla luce.

Il tappetino più costoso è quello di Nike e non è sensibile alla luce Uv. È però più sensibile di altri all'abrasione meccanica.

Il prodotto più a buon mercato, Prix Garantie di Coop, ha ottenuto un giudizio globale sufficiente. Gli esperti hanno riscontrato difficoltà a srotolarlo, l'aderenza al pavimento è risultata carente e il tappetino è molto sensibile ai graffi.

Nei tappetini di Hudora, Betty Bossi e Bodyshape sono state trovate quantità importanti di sostanze problematiche. Nei primi due il tenore di cloroparaffine superava il valore limite Ue di 1,5 grammi al chilo. Le cloroparaffine sono plastificanti usati per fare in modo che il tappetino si infiammi con meno facilità. Ma gli esperimenti su animali hanno dimostrato che possono essere cancerogene.

Hudora e Betty Bossi rinunciano ai prodotti
Nel tappetino Bodyshape il laboratorio ha trovato naftalina, una sostanza velenosa che fa parte degli idrocarburi policiclici aromatici (Pah). Può irritare la pelle e le vie respiratorie e causare mal di testa. Poiché il valore rilevato era inferiore al valore limite è stata applicata la detrazione di mezza nota.

Hudora dice di verificare regolarmente il rispetto dei valori limite e che il tappetino sottoposto al test non fa già più parte dell'assortimento.

Betty Bossi non vuole più vendere il tappetino perché la sicurezza dei clienti sarebbe prioritaria. Coop puntualizza che il tappetino Prix Garantie è un modello di base conveniente e molto popolare. Nei prossimi sviluppi del prodotto saranno presi in considerazione i risultati del test.

Andreas Schildknecht, Gesundheitstipp
Gianna Bontagnoli, Scelgo io


I criteri del test

I tappetini fitness sono stati esaminati dall'Istituto tedesco di sperimentazione e certificazione Slg di Hartmannsdorf e dal laboratorio tecnico Pzt di Wilhelmshaven (Germania).

- Robustezza
Il laboratorio Pzt ha esaminato la robustezza con una macchina di trazione. È stata provata la forza di strappo dei tappetini nuovi e di quelli già sottoposti a usura artificiale con una lampada Uv. Un'altra macchina ne ha verificato la resistenza all'usura, strofinandoli per mille volte con una spugnetta da cucina, e lasciandone un angolo piegato sotto un peso di un chilo per dieci minuti.

- Maneggevolezza
I tappetini sono stati sporcati con olio e lozioni per il corpo e poi puliti. Gli esperti hanno esaminato l'aderenza al pavimento quando una persona fa ginnastica. Li hanno poi srotolati e arrotolati per valutarne l'ingombro.

- Sostanze problematiche
Il laboratorio Slg ha ricercato ftalati, cloroparaffine (Sccp) e idrocarburi policiclici aromatici (Pah), tre sostanze che ammorbidiscono le materie plastiche. Gli ftalati possono avere un effetto ormonale. Le cloroparaffine sono tossine ambientali e alcune possono provocare il cancro. Il contenuto massimo permesso nell'Ue per gli oggetti è 1,5 g/kg. I Pah possono irritare la pelle, causare il cancro o agire sul patrimonio genetico.

Luzia Mattmann, Gesundheitstipp
Luisa Fullin, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb