HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 6/2017 dicembre

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
6/2017 dicembre | pagina 21

Cuciture da principianti
Chi non è un esperto può trovare una buona macchina per cucire a poco più di 200 franchi

A un principiante bastano 225 franchi per portare a casa una buona macchina per cucire. Alcune sono complicate da usare e non cuciono bene.

In passato, per acquistare una macchina per cucire si dovevano spendere anche più di mille franchi. Oggi un modello per principianti costa meno di 100.

Ma le macchine più economiche cuciono davvero bene? La trasmissione Kassensturz ha voluto verificare la qualità di 13 modelli, dai prezzi compresi tra 111 e 699 franchi. Tra le macchine scelte ce n’erano di meccaniche e di computerizzate. Sulle prime si devono impostare i punti manualmente, e in genere questi modelli hanno meno funzioni e sono quindi meno costose.

Risultato del test: ci sono buoni modelli per principianti da 225 franchi. Non tutte le macchine per cucire se la cavano bene con i punti e talune presentano carenze nei compiti più complessi come per esempio le asole. Inoltre, alcune sono complicate da usare o hanno un motore particolarmente rumoroso.

Macchine per cucire con un giudizio globale buono:

Computerizzate:
- Brother Innovis Nv 55 (fr. 599.-, tipe.ch)
- Mio Star Sew Creative 600 (fr. 499.-, m-electronics.ch)
- Brother Innovis Nv 15 (fr. 529.-, azone.ch)
- Pfaff Passport 2.0 (fr. 599.-, naehfox.ch)

Meccaniche:
- Juki HzL-353Zr-A (fr. 299.-, stofflastig.ch)
- Husqvarna Emerald 118 (fr. 499.95, Mediamarkt)
- Pfaff Select 3.2 (fr. 699.-, burger-naeh.ch)
- Elna Explore Type 160 (fr. 225.-, naehfox.ch).


Consigli

Dai punti al piedino: come scegliere il modello che fa per voi

- Prima dell’acquisto, informatevi sugli accessori: quali sono indispensabili, quali di serie e quali vanno acquistati a parte.

- Non fatevi abbagliare dalle molteplici funzioni dei vari modelli: in genere, quelle principali sono standard anche nei modelli più economici. Chiedetevi piuttosto se la macchina cuce bene anche lentamente e sulle stoffe pesanti. La velocità di cucitura dovrebbe essere regolabile.

- Alcuni negozi permettono di provare diversi modelli e di cucire pezzi di stoffa portati da casa. Consiglio: fatevi mostrare come infilare, cambiare il piedino e scegliere il punto.

- Una buona macchina per cucire muove la stoffa in modo tale da creare una cucitura diritta senza correggere la posizione a mano.

Anche infilare il filo e la pulizia dovrebbero essere operazioni facili. Cucendo, i fili dovrebbero restare tesi. L’immagine dei punti dell’asola dovrebbe essere omogenea.

- Sul display delle macchine elettroniche dovrebbero essere visibili a colpo d’occhio anche la lunghezza del punto, la posizione dell’ago e il piedino consigliato. Uno schermo illuminato facilita la lettura.

- I modelli di buona qualità hanno un piedino intercambiabile che si dovrebbe sostituire con facilità. La sua pressione dovrebbe essere regolabile. Si cuce più facilmente su stoffe pesanti e seta se la pressione del piedino è più leggera.

- Più è sottile il braccio libero su cui poggia la stoffa, più è facile cucire pantaloni e maniche. Con un piano supplementare a braccio libero si possono cucire comodamente anche grandi pezzi quali tende e copriletti.

- I punti più comuni sono l’impuntura e il punto zigzag, entrambi a lunghezza e larghezza impostabili. Solitamente, le macchine più costose hanno un punto a tripla impuntura per le cuciture più sollecitate, per esempio il cavallo dei pantaloni o la lavorazione di tela d’olona.

- A differenza del motore a corrente alternata, quello a corrente continua fornisce una potenza di perforazione costante su quasi tutti i materiali.

- Nel sistema a mano libera, una leva da manovrare con il ginocchio alza e abbassa il piedino, permettendo di mantenere le mani libere per i passaggi complicati.

- Extra: infilatori meccanici, pedale a due gradazioni, tagliafili integrato, ricamo e asole automatici.

Thomas Vonarburg, K-Tipp
Silvia Mossi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb