HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 1/2018 gennaio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2018 gennaio | pagina 31

Nella successione rientra l'anticipo ereditario?
«Qualche anno fa nostro padre ha ceduto a mia sorella la proprietà della sua casa come anticipo ereditario. Adesso è morto e lei ha donato la casa ai propri figli.
Deve comunque permettere che il suo anticipo ereditario sia computato nel calcolo della successione?»

Sì. Alla morte dei genitori, la legge obbliga tutti i fratelli a compensare tra loro gli anticipi ereditari.

La casa donata sarà aggiunta al rimanente lascito di suo padre prima della divisione ereditaria.

In quest'operazione sarebbe determinante il valore della casa al momento del decesso di suo padre. Ma poiché sua sorella aveva donato la casa prima di tale data, il valore determinante per la collazione sarà quello al momento della donazione ai suoi figli.


Si può bloccare il deposito di garanzia?

«Ho lasciato da poco l'appartamento in cui ero affitto da diversi anni. Il proprietario vuole bloccare il mio deposito di garanzia fino all'allestimento del conguaglio delle spese accessorie previsto la prossima estate. Devo accettarlo?»

No. Per principio, il proprietario deve restituirle il deposito di garanzia subito dopo il trasloco, a meno che lei non debba ancora pagare danni che sono stati constatati alla riconsegna dell'appartamento.

Se dal prossimo conguaglio dovesse effettivamente risultare un saldo a favore del proprietario, questi potrà sempre mandarle una fattura.

Un anno dopo il termine del rapporto di locazione e su richiesta, la banca è obbligata a versarle il deposito di garanzia, sempre che il proprietario non abbia intrapreso passi legali. La banca non ha bisogno del consenso del proprietario.

Se non vuole aspettare tutto questo tempo, l'unica soluzione sarebbe quella di rivolgersi all'autorità di conciliazione.


Ho traslocato: chi paga i danni al furgone?

«Per il trasloco ho noleggiato un furgone per due giorni. Durante la notte è stato danneggiato da sconosciuti: devo rispondere io del danno?»

No. Avendo preso a noleggio il veicolo, ha degli obblighi di diligenza. Questo però non significa che per la durata del noleggio si deve assumere tutta la responsabilità per il veicolo.

Il danno è stato causato da terzi e lei non poteva evitarlo, pertanto non dovrà risponderne.

In questo caso devono pagare gli autori. Se non è possibile identificarli, dovrà pagare il proprietario del furgone, sempre che non sia assicurato per questo tipo di evento.


Ho trovato una collana preziosa: devo consegnarla?

«Ieri sera ho trovato una collana preziosa su un campo sportivo pubblico. Sono costretta a consegnarla all'ufficio oggetti smarriti o alla polizia?»

Sì. Non è obbligata a farlo solo se il valore della collana è inferiore a fr. 10.-. In tal caso è sufficiente segnalarne il ritrovamento, per esempio vicino al luogo in cui è stato perso l'oggetto o su internet.

Ma non è questo il caso, visto che l'oggetto da lei trovato vale molto di più. Deve quindi consegnarlo in polizia o all'ufficio oggetti smarriti.

Se il legittimo proprietario si farà vivo, lei avrà diritto a una congrua ricompensa. In genere, circa il 10% del valore dell'oggetto trovato. Se il proprietario non ritira la collana entro cinque anni, questa diventerà sua.

Impressum Design by VirtusWeb