HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2018 febbraio

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2018 febbraio | pagina 3

La provetta corre troppo
Spesso la procreazione assistita è consigliata quando non serve

Alcuni medici consigliano troppo in fretta l'inseminazione artificiale. Gli esperti mettono in guardia dai rischi.

Sempre più spesso, alle coppie che hanno difficoltà ad avere un bambino si consiglia la procreazione assistita, anche se non si riesce a diagnosticare la causa dell'infertilità.

Un articolo del British Medical Journal denunciava come i medici convincerebbero le coppie ad avere un bebè in provetta sempre più in fretta, quando in realtà avrebbero ottime probabilità di averne uno in modo del tutto naturale entro due-tre anni.

Le inseminazioni artificiali sono in aumento anche in Svizzera: secondo l'Ufficio federale di statistica, nel 2002 si sono sottoposte alla procreazione assistita circa 2'400 donne, nel 2014 oltre 3'800. Nel 2002, a circa il 6%, non era stato possibile diagnosticare la causa dell'infertilità; dodici anni dopo questa percentuale era salita al 12%.

Vari specialisti sono critici al riguardo. «Le coppie desiderano un figlio sempre più tardi e poi sono messe sotto pressione se non arriva subito», dice la ginecologa Lilian Saemann di Soletta. Lei consiglia di pazientare almeno un anno.

«Queste cifre lasciano supporre che i medici della procreazione sfruttino l'impazienza delle coppie», afferma il professore dell'Inselspital di Berna Urs Scherrer.
L'inseminazione artificiale può essere d'aiuto quando le tube ovariche sono chiuse o gli spermatozoi non riescono ad avanzare fino all'ovulo.

Ma ci sono alcuni rischi: «I bambini concepiti in provetta presentano modifiche delle funzioni cardiocircolatorie e del metabolismo degli zuccheri», spiega Scherrer. «Inoltre, hanno frequentemente delle malformazioni».


Consigli

Abbiate pazienza e non bevete

- Tenete un diario dei vostri giorni fertili e fate l'amore in questo periodo.

- Non fatevi mettere sotto pressione se i primi mesi non funziona.

- Provate l'agopuntura o rimedi dolci.

- Riducete al minimo il consumo d'alcol.

Lara Wüest, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb