HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2018 aprile

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2018 aprile | pagina 5

Una palestra sulla parete
L'arrampicata fa bene a ossa e muscoli. E a tutte le età

Il bouldering è un un'arrampicata libera adatta anche alle persone meno giovani. Si può praticare in palestra.

Remo ha 65 anni. Ha sempre avuto paura di arrampicarsi in montagna, mentre in palestra ha scoperto quanto sia facile farlo. Qui pratica il cosiddetto bouldering, l'arrampicata su pareti rocciose o pareti indoor.

Non servono né corde né imbragatura, si è completamente liberi. In compenso, le pareti sono molto meno alte di quelle dell'arrampicata tradizionale. Il pavimento è rivestito di morbidi tappetoni sui quali ci si può lasciar cadere se mancano le forze.

Esercizi utili per corpo e mente
Il bouldering non è solo un'attività per giovani. «È ideale per le persone anziane», afferma il consulente di fitness Friz Bebie di Erlenbach (Zurigo). A condizione che si pratichino già degli sport e si abbia una buona forma fisica di base. L'arrampicata libera impegna tutto il corpo, si usano i muscoli del tronco e si stimolano in modo particolare le spalle, gli avambracci e le gambe. Oltre alla forza, si allenano la mobilità, la coordinazione e l'equilibrio.

La paura dell'altezza non è un problema: «Ci si può anche spostare diagonalmente lungo la parete», spiega Bebie.

Anche per Stefan Fröhlich, aiuto primario presso lo Swiss Olympic Medical Center Balgrist Movemed, il bouldering presenta molti vantaggi. Grazie al rafforzamento del tronco aiuterebbe «a ridurre o addirittura a evitare l'insorgere» dei dolori alla schiena. Secondo nuovi studi, è utile persino contro le depressioni.

Chi ha dolori alle spalle, ai gomiti e nelle dita dovrebbe però essere prudente: «Nei pazienti con artrosi o reumatismi, queste sollecitazioni potrebbero peggiorare i disturbi», aggiunge Fröhlich.

Anche le donne con una densità ossea ridotta devono fare attenzione. I tappetoni sono morbidi, ma in caso di cadute o salti si rischiano fratture ossee.


Consigli

- Prima di iniziare ad arrampicarvi, fate un po' di riscaldamento: ginnastica, salto della corda, camminata sul posto.

- Indossate abiti comodi da ginnastica che vi lascino sufficiente libertà di movimento.

- Indossate scarpette da arrampicata. Verificate che fascino bene il piede.

- Mettete il magnesio sulle mani.

- Non è indispensabile seguire un corso, ma alcune palestre offrono una piccola introduzione all'arrampicata indoor.

Katharina Baumann, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb