HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2018 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2018 ottobre | pagina 2

Usa: il caffè fa male
Negli Stati Uniti va segnalato che il caffè è cancerogeno per la presenza di acrilamide. Per alcuni esperti è un avviso privo di fondamento.

In California, Starbucks, McDonalds & Co. dovranno apportare un avviso di pericolosità sui prodotti a base di caffè. Lo ha stabilito un giudice dopo una causa intentata da un'organizzazione contro 90 aziende del settore. Motivo: tostando i chicchi di caffè si forma l'acrilamide, una sostanza potenzialmente cancerogena.

Secondo Chahan Yeretzian, esperto di caffè dell'Università zurighese delle scienze applicate, l'acrilamide si dissolverebbe con il tempo e a un mese dalla tostatura ne rimarrebbe ben poco.

Vari studi dimostrano che il caffè può addirittura proteggere dal cancro (vedi Scelgo io, giugno 2018).



Occhi senza omega-3

Contro la secchezza degli occhi, i preparati a base di omega-3 non servono. Meglio limitare l'uso dei cellulari.

Molti medici prescrivono preparati con acidi grassi omega-3 in caso di secchezza degli occhi. Ma per alcuni ricercatori statunitensi, che hanno esaminato 500 persone con questo problema, sono inefficaci. Un gruppo ha assunto giornalmente preparati a base di olio di pesce con omega-3, un altro olio d'oliva in capsule. Dopo sei mesi non è stata riscontrata alcuna differenza tra i due gruppi.

L'oftalmologo Frank Klingenberg di Sursee (Lucerna) consiglia rimedi migliori: bere a sufficienza e limitare l'uso di smartphone e computer nel tempo libero.



Tè verde, gli estratti nuocciono al fegato

Gli estratti del tè verde possono far male al fegato.

Il tè verde contiene sostanze sane come le catechine, che proteggono dal cancro e dalle malattie cardiache. Ma l’ente europeo per la sicurezza delle derrate alimentari sostiene che un consumo eccessivo faccia male.

Gli estratti di tè verde, per esempio in forma di capsule, possono causare danni epatici. Peter Oppliger, specialista in naturopatia di Maggia, sconsiglia di assumerli senza controlli medici.



Fibromialgia, benefici col Tai-chi

Meno stanchezza e maggior benessere: il Tai-chi aiuta a combattere i dolori muscolari cronici.

Contro la fibromialgia non ci sono praticamente rimedi. Ma ora c’è speranza per i pazienti con dolori muscolari cronici delle articolazioni.

In uno studio statunitense, metà dei circa 230 partecipanti ha praticato il Tai-chi, il resto l’aerobica. Risultato: il Tai-chi è utile. I pazienti si sentivano meglio e dopo sei mesi erano anche meno stanchi.


Impressum Design by VirtusWeb