HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2018 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2018 ottobre | pagina 8

A tavola non ti ferma nessuno
Per l'alimentazione intuitiva si può mangiare ciò che si vuole. Critici gli specialisti

Ascoltare le richieste del proprio corpo e mangiare a sazietà sono la base dell'alimentazione intuitiva. Ma non tutti l'approvano.

Stop alle diete e al controllo del cibo e del peso corporeo: per l'alimentazione intuitiva si può mangiare tutto ciò che si vuole e finché si è sazi, perché il corpo sa cosa gli fa bene e cosa no. Non ci sono alimenti vietati, né porzioni troppo grandi.

A sostenerlo è Uwe Knop, esperto alimentare e autore tedesco, che con l'alimentazione intuitiva vuole rafforzare la fiducia nel proprio corpo. Non è importante ciò che si mangia. Quello che conta è sentirsi bene mentre si è a tavola.

Non ci sono prove sulla sua efficacia
Altri esperti guardano a questa tendenza con occhio critico. Secondo David Fäh, specialista in medicina preventiva, se si cede alle proprie voglie si mangia troppo e spesso. E questo porterebbe a non sentire più la fame.

«Il comportamento alimentare è determinato anche dall'educazione», dice. Se i genitori ordinano ai loro bimbi di finire il piatto, da adulti continueranno a farlo, anche quando sono già sazi.

Chi vorrebbe alimentarsi in modo intuitivo ha in molti casi già seguito varie diete, che hanno un influsso a lungo termine sul comportamento alimentare e l'intuizione.

È quindi difficile disfarsi di schemi ormai ben radicati. Se per anni si è rinunciato a mangiare carboidrati di sera, sarà difficile concedersi un piatto di spaghetti a cena.

Per Fäh, l'alimentazione intuitiva è solo una delle tante diete proposte e non ci sarebbero prove sulla sua efficacia. Stando a uno studio finlandese, che ha interrogato 4 mila donne e uomini sul loro comportamento alimentare con un intervallo di dieci anni, le persone che meglio mantengono il loro peso sono quelle che non hanno mai seguito diete e mangiano in modo regolare.

Per mantenere un peso sano, a volte bisognerebbe resistere all'intuito. «Conta solo il bilancio calorico», sostiene Fäh.

Uwe Knop fa notare che l'alimentazione intuitiva non è una dieta, perché non punta a far dimagrire. Sarebbe molto più importante trovare il peso che ci fa star bene e mantenerlo.


Consigli

Così riuscite a tenere sotto controllo il vostro peso

- Non mangiate in piedi o mentre camminate.

- Cucinate solo la quantità che vi basta.

- Mangiate tanta frutta e verdura e riducete al minimo carne e insaccati.

- Prendetevi almeno 20 minuti di tempo per ogni pasto e qualche volta appoggiate la forchetta. Non distraetevi con la tivù o la lettura.

- Fate una pausa prima di servirvi nuovamente.

- Rinunciate ai pasti intermedi e usate piatti piccoli.

- Evitate le bevande dolci e bevete poco alcol.

Tamara Tiefenauer, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb