HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 5/2018 ottobre

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
5/2018 ottobre | pagina 9

Ffs, arrotondamenti milionari
Le imprese di trasporto arrotondano prezzi e tragitti per eccesso. E così i biglietti costano molto di più.

Per incassare più soldi, le imprese svizzere di trasporto ferroviario e di autobus non solo applicano i supplementi per la distanza, cioè calcolano più chilometri di quelli effettivamente percorsi dai viaggiatori, ma arrotondano i prezzi verso l’alto.

Prendiamo l’esempio di un tragitto ferroviario di 85 chilometri. Sulla base della distanza, un biglietto singolo di seconda classe dovrebbe costare fr. 28.25. Nella tabella ufficiale dei prezzi ci sono solo le distanze 84 e 88 km. Le Ffs arrotondano a 88 km.

Per questi chilometri, il biglietto costerebbe fr. 29.02, ma il prezzo è arrotondato a fr. 30.-. Alla fine il biglietto costa fr. 1.75 in più, pari a un supplemento del 6,2%.

Cosa succede quando si aggiunge un supplemento per la distanza? Per la tratta Zurigo-Berna, per esempio, un biglietto dovrebbe costare fr. 40.05. Invece il suo prezzo è di fr. 51.-, il 27,3% in più.

Ogni anno si spendono 1,22 miliardi di franchi per i biglietti singoli. Grazie ai falsi arrotondamenti, i clienti pagano diverse dozzine di milioni in più.

Secondo l’organizzazione tariffaria Ch-direct, è impossibile calcolare l’ammontare esatto, perché sono coinvolte circa 150 imprese di trasporto diverse.

Marco Diener, K-Tipp
Silvia Mossi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb