HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 3/2019 giugno

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
3/2019 giugno | pagina 4

Al lavoro sto al fresco
Manca l’aria condizionata? Ecco i trucchi per ridurre la temperatura in ufficio

Quando sul posto di lavoro non c’è il condizionatore d’aria, la calura estiva può ridurre le prestazioni lavorative. Spendere Meglio spiega come difendersi.

1. Mettete gli oscuranti

- I sistemi motorizzati con telecomando e comandi automatici sono confortevoli e funzionano anche quando non è presente nessuno. Convengono soprattutto nei grandi edifici con molte finestre. I più efficaci sono quelli riflettenti o di colori chiari. Per modifiche alle facciate è in genere richiesta una licenza edilizia.

- Le lamelle a pacco proteggono dal sole e contemporaneamente lasciano passare la luce. Sono adatte in particolare per le finestre in facciata e i lucernari, e possono essere installate anche a posteriori.

- Gli avvolgibili sono più stabili e robusti delle lamelle a pacco e offrono anche una protezione antifurto. Ma la luce diurna non riesce quasi ad attraversarli. In molti casi, questi sistemi si adattano bene a essere installati a posteriori.

- Le persiane sono disponibili in vari materiali, con apertura a vasistas, scorrevole o a fisarmonica. Sono poco adatte al montaggio a posteriori. In genere è richiesta una licenza edilizia.

- Le tende da sole non limitano la visuale, criterio essenziale per esempio nel caso di vetrine. Siccome sporgono dalla facciata, è importante che siano costruite in modo stabile e resistenti alla pioggia, alla sporcizia e ai raggi Uv. Possono essere montate a posteriori senza problemi.


2. Arieggiate i locali

- I locali vanno arieggiati di notte e la mattina presto. Il sistema più efficace è la-sciare aperte le finestre per due-quattro ore su diversi lati dello stabile (arieggia-mento trasversale). L’aria raggiunge la temperatura più bassa prima dell’alba.

- Anche quando fa molto caldo può essere necessario arieggiare durante il giorno, ma non tenete aperte le finestre continuamente. Fate un po’ di corrente: l’effetto può essere creato anche con un ventilatore.

- Concordate chi deve aprire e chiudere le finestre. Per pianificare meglio, sarebbe opportuno un sistema elettrico automatico di arieggiamento.


3. Usate un ventilatore

- I ventilatori sono economici (costano da fr. 40.- a fr. 400.-). Il loro consumo elettrico è molto più basso dei climatizzatori.

- Ce ne sono di diversi tipi: da pavimento, da tavolo, a torre o da soffitto. L’effetto migliore è sviluppato da quelli a soffitto. Se possibile, provate in negozio il rumore emesso dall’apparecchio, soprattutto se avete bisogno di silenzio per lavorare.

- Il ventilatore va posato in modo che la corrente generata non colpisca solo una parte del corpo. Per miscelare l’aria in modo ottimale, può essere posato a terra, in modo da muovere verso l’alto l’aria più fresca che si trova in basso.


4. Eliminate le fonti di calore

- Tutti gli apparecchi elettrici, i macchinari e l’illuminazione emanano calore. Se potete, spegneteli. Per farlo più facilmente, munitevi di ciabatte con interruttori.

- Spostateli in locali non usati per lavorare. Stampanti, router e memorie di rete possono essere messi in un corridoio o in un locale accessorio.

- Sostituite gli apparecchi vecchi per ridurre sia il calore emesso sia i costi energetici.


5. Introducete orari flessibili e un abbigliamento consono

- Se possibile, è meglio lavorare nelle ore più fresche della giornata, la mattina o la sera. Nelle giornate particolarmente afose, il datore di lavoro dovrebbe concedere più pause in luoghi freschi o permettere di lavorare a casa.

- Lo sforzo fisico sul posto di lavoro può essere ridotto con principi ergonomici e ausili tecnici, e con la distribuzione di attività pesanti su più persone.

- L’abbigliamento leggero aiuta a mantenere più fresco il corpo. I tessuti in lino, seta o cotone sono traspiranti. Nei giorni particolarmente afosi, si dovrebbe sospendere l’obbligo d’indossare la cravatta e permettere pantaloni e maniche corti.


6. Occhio ai climatizzatori

- Se con tutti questi provvedimenti il clima in azienda è comunque torrido, il climatizzatore può essere utile. Gli apparecchi compatti sono comodi perché possono essere spostati, ma hanno una bassa prestazione raffreddante, causano elevati costi elettrici e non sono efficienti (costo: circa fr. 500.-).

- Gli apparecchi split, composti da una parte interna e una esterna, sono più confortevoli ed efficienti. Sono però più cari (circa fr. 3 mila, installazione esclusa).

- Tutti i climatizzatori consumano molta corrente: prestate attenzione all’etichetta energia e scegliete una buona classe di efficienza energetica. Trovate i migliori apparecchi su topten.ch/climatizzatori.

Michela Salvi, Antonella Sicurello

Fonte: topten.ch, svizzeraenergia.ch
topten.ch
svizzeraenergia.ch

Impressum Design by VirtusWeb