HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2020 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2020 aprile | pagina 7

Errori in cassa
Ai terminali self-checkout di Coop e Migros si rischia di pagare anche la merce del cliente che ci precede

Le casse self-service di Coop e Migros non sono programmate bene. Il comportamento disonesto di un cliente o la sbadatezza di un altro può costare caro a chi arriva dopo.

Luigi (nome fittizio) fa la spesa da Migros. La cassa self-checkout gli rilascia uno scontrino di fr. 87.50, ma i conti non tornano. In realtà lui ha speso solo fr. 32.30. Ma cosa è successo? Le possibili cause dell’errore sono due.

- Il cliente precedente è stato disonesto. Ha scansionato la merce e poi, vedendo che non c’era il personale che controllava, si è dileguato. Siccome l’acquisto non è stato pagato, la merce è rimasta registrata in cassa.

- Il cliente precedente non è stato truffaldino e ha pagato la merce. Ma è stato maldestro.: riponendola, ha scansionato gli articoli già pagati. Anche in questo caso, la merce è rimasta registrata.

Indipendentemente dalle cause, se non si sta attenti, si rischia di pagare anche la merce non nostra. Questo problema può succedere sia alle casse Migros sia alle casse Coop.

I clienti dovrebbero pertanto sempre prestare attenzione alla schermata di benvenuto e verificare che sopra lo schermo ci sia la spia verde.

Per Coop e Migros è un caso unico
Coop e Migros non prendono sul serio il problema. Migros sostiene che il caso di Luigi è unico e di non essere a conoscenza di episodi simili.

Ma forse molti clienti non si accorgono dell’errore oppure lo risolvono senza che la filiale lo segnali alla centrale Migros di Zurigo.
«Il caso descritto non si può verificare», commenta invece Coop.

Ma anche in questo supermercato i clienti possono sbagliare o fare i furbetti perché spesso non è presente il personale di controllo.

Un tasto di avvio risolverebbe il problema

Ma perché le casse non sono impostate in modo che il cliente debba iniziare la scansione della sua spesa premendo un tasto di avvio? Così facendo si ripartirebbe sicuramente da zero.

La risposta di Coop e Migros: la procedura dovrebbe essere possibilmente veloce e semplice.

Marco Diener, K-Tipp
Silvia Mossi, Spendere Meglio


Impressum Design by VirtusWeb