HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 3/2020 maggio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2020 maggio | pagina 14

Gomme gonfie in un lampo
Anche i migliori compressori portatili gonfiano velocemente pneumatici e piscinette

In meno di un minuto e mezzo riescono a gonfiare lo pneumatico di un'automobile a 2,5 bar, in nemmeno 120 secondi due anelli della piscina dei bambini. Pur essendo piccoli e senza serbatoio, i compressori di Güde e Einhell sono performanti quasi come i modelli più grandi. E pesano meno di sei chili. È il risultato di un test condotto dalla rivista K-Tipp su 12 apparecchi, con e senza serbatoio (vedi tabella).

I compressori leggeri sono particolarmente adatti ai lavoretti di bricolage. Tre modelli su sei hanno ottenuto un buon giudizio globale.

I compressori più grandi sono adatti a chi non ha bisogno solo di una pompa, ma anche di utensili ad aria compressa. Sono un po' più rumorosi dei modelli piccoli e hanno ottenuto complessivamente note migliori.

Lenti, rumorosi o troppo caldi
L'unico prodotto con giudizio globale insufficiente è stato Air Station di Black & Decker. È riuscito a gonfiare lo pneumatico e la piscinetta, ma ha impiegato ben dieci minuti per il primo e mezz'ora per la seconda.

«Non abbiamo mai ricevuto reclami da parte dei clienti», scrive Black & Decker.

Anche i compressori portatili Pressito di Einhell e Ryobi hanno impiegato circa dieci minuti per gonfiare la gomma.

Tre modelli grandi e due piccoli di Einhell, Stanley e Aerotec sono molto rumorosi: emettono quasi 90 decibel. Per farsi un'idea: in discoteca o a un concerto si è esposti a 90-110 decibel.

Il grande compressore di Nuair, invece, aveva altri problemi: dopo un uso prolungato di un'ora, alcune parti si sono scaldate fino a 90 gradi. Inoltre, le indicazioni della pressione erano meno precise di quelle degli altri modelli.

Prima di acquistare un compressore, valutate bene quali compiti deve svolgere. Se prevedete lunghi utilizzi, sceglietene uno potente. I grandi compressori da officina non sono trasportabili e sono dotati di serbatoi di pressione che possono contenere e rilasciare molta aria. Per l'uso casalingo vanno bene anche quelli portatili.

Attenzione: verificate se gli apparecchi, soprattutto quelli grandi, sono venduti con tubo e pistola. A dipendenza degli accessori extra, il prezzo complessivo sale a oltre 200 franchi. Ma vediamo nel dettaglio i vari compressori:

- Portatili senza serbatoio. Permettono di pompare pneumatici, materassini e piscinette. Pesano da due a sei chili e sono utili anche per togliere la polvere. Per gonfiare pneumatici grandi o un canotto ci vogliono più di dieci minuti. Occhio: questi modelli non sono adatti all'uso prolungato di utensili a pressione d'aria.

- Compatti con serbatoio fino a sei litri. Pesano da otto a undici chili e trovano posto nel baule. Sono più versatili: con gli accessori adatti possono essere usati anche per rivettare, graffettare, laccare o sabbiare.

- Da officina con serbatoio da almeno 20 litri. Possono essere spostati se montati su rotelle. Hanno motori che supportano anche lunghi utilizzi, ma più è grande il serbatoio più tempo ci vuole perché tutta l'aria sia sotto pressione. Sono pertanto meno adatti ai brevi utilizzi.


I criteri del test

I 12 compressori sono stati provati nel laboratorio tecnico tedesco Pzt di Wilhelmshaven. Tutti forniscono una pressione massima da 8 a 11 bar.

- Test pratico
Tempo necessario a gonfiare uno pneumatico d'automobile a 2,5 bar e due anelli di una piscina per bambini (1,9 x 1,5 x 0,44 metri).

- Praticità
Montaggio e sostituzione del tubo e degli adattatori, lettura delle indicazioni della pressione e trasportabilità degli apparecchi. Inoltre, è stato verificato se è semplice riporre gli accessori.

- Prove tecniche
Gli esperti hanno misurato il rumore a un metro di distanza degli apparecchi durante l'uso a una pressione di 2,5 bar. Con una telecamera termica hanno cercato punti caldi. Per scoprire quanto fossero precise le indicazioni della pressione sugli apparecchi e le pistole, i valori sono stati verificati con un manometro di riferimento. Le misurazioni sono state ripetute alle pressioni di 1, 2,5 e 5 bar.

Il laboratorio ha controllato anche l'assenza di perdite e la sicurezza elettrica degli apparecchi, criteri adempiuti da tutti i modelli.

Andreas Schildknecht, K-Tipp
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb