HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 4/2020 luglio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2020 luglio | pagina 20

E la bici ti lascia a piedi
Bocciati 3 pneumatici su 12. In genere quelli antiforatura sono i migliori

Chi prevede una lunga escursione in bicicletta dovrebbe evitare due pneumatici poco resistenti alle forature: Crosswave Scylla 37-622 V75 di Migros e B'twin Trekking 5 di Decathlon. Dopo 200 chilometri su una tratta sabbiosa e sassosa, il primo era talmente usurato da bucarsi. Il secondo ha tenuto per soli 250 chilometri.

Vincitore come nuovo dopo 1'500 chilometri
Per il test della rivista Saldo sono stati scelti 12 pneumatici della misura 37-622 per i cerchioni da 28 pollici, comuni sulle city bike, sulle bici per escursioni o da trekking. La gomma della metà dei modelli esaminati, secondo le dichiarazioni dei produttori, è rinforzata per offrire una miglior protezione antiforatura. In effetti, questi pneumatici hanno fornito nel complesso risultati migliori (vedi tabella). Gli altri sei modelli normali, cioè senza sistema antiforatura, sono in compenso un po' più economici.

Soltanto due copertoni hanno ottenuto un giudizio globale molto buono, entrambi antiforatura. Uno dei due è Schwalbe Marathon, il più venduto in Svizzera. È stato l'unico a fornire una protezione affidabile da chiodi e cocci e dai cordoli del marciapiede, e a ottenere la nota migliore nel criterio della resistenza al rotolamento. Inoltre, ha una durata di vita molto lunga: dopo 1'500 chilometri su tratta sabbiosa e sassosa era ancora come nuovo.

Kenda costa poco e dà buoni risultati
Il secondo classificato, Pasela Protite di Veloplus, è il più leggero del test (460 grammi). Rispetto al vincitore, non protegge altrettanto bene dall'impatto con i cordoli dei marciapiedi. Pur non presentando forature, la camera d'aria era molto più sgonfia. Un altro svantaggio è il prezzo, uno dei più alti del test.

Kenda Khan K-935 costa meno di un terzo. Non è definito ufficialmente antiforatura ma ha comunque ottenuto buoni risultati anche in questi criteri. I cocci non gli hanno creato alcun problema e anche i chiodi sono riusciti a forarlo solo con una pressione molto forte. Un altro vantaggio di questo modello è la sua bassa resistenza al rotolamento.

Il copertone Coop Qualité & Prix, invece, ha una forte resistenza. Inoltre, al momento dell'impatto con il cordolo del marciapiede, si è completamente schiacciato, causando buchi nella camera d'aria. Con B'twin e Crosswave, è tra i tre prodotti risultati complessivamente insufficienti.

«Per gli pneumatici senza antiforatura e rinforzo laterale questi risultati sono normali» commenta Coop. Decathlon rimanda al prezzo particolarmente conveniente del modello. Per esigenze maggiori vi sarebbero in assortimento altri prodotti.


I criteri del test

Gli 12 pneumatici sono stati esaminati dal laboratorio Velotech di Schweinfurt (Germania). I criteri in dettaglio:

- Antiforatura
Due prove hanno simulato la sicurezza antipanne degli pneumatici. La resistenza a chiodi e cocci è stata rilevata con un test di foratura nel quale il laboratorio ha quantificato la forza necessaria a chiodi e cocci per bucare la gomma fino a causare una perdita d'aria. Un test d'impatto ha simulato quello che succede quando si superano i cordoli del marciapiede: si è fatto cadere ogni pneumatico su uno spigolo a 90°, aumentando gradualmente il peso di caduta fino a quando la camera d'aria ha presentato chiare perdite.

- Resistenza all'abrasione
Un macchinario ha fatto scorrere gli pneumatici su un fondo sabbioso e sassoso fino a renderli inutilizzabili. Ha eseguito anche manovre di frenata e cambi di velocità.

- Resistenza al rotolamento
Gli esperti hanno verificato come gli pneumatici scorrono sull'asfalto senza vento contrario.


Consigli

Un occhio alla pressione e al nastro

- Controlla la pressione, perché gli pneumatici non sufficientemente gonfi si possono danneggiare. Quando si superano cordoli e ostacoli, per esempio, la camera d'aria può essere compressa tra battistrada e cerchione. Pressioni consigliate: 5-10 Bar per le bici da corsa, 2-4,5 per le city bike, 2-3,5 per le mountain bike.

- Verifica lo stato del nastro per i cerchioni, che dovrebbero proteggere la camera d'aria. A volte una qualità scarsa è alla base dei guasti nelle biciclette da escursione e city bike. Se la gomma è spesso a terra, va probabilmente sostituita.

Jonas Arnold, Saldo
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb