HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2007 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2007 novembre | pagina 25

Meglio sposati o conviventi?

Per pagare meno imposte e ottenere una pensione più alta il matrimonio non conviene. In caso di decesso, invece, con la fede al dito l'eredità è maggiore

Il matrimonio garantisce una maggiore sicurezza al partner che ha lavorato e guadagnato di meno. Se entrambi i partner lavorano, è più conveniente, dal lato finanziario, il concubinato. Vediamo perché.

Avs e Cassa pensioni
L'importo della rendita Avs dipende dal guadagno medio e dagli anni di contributi. Chi ha versato i contributi senza interruzioni riceve, a seconda del guadagno medio percepito, da fr. 13'260.- a fr. 26'520.- all'anno.

Le coppie sposate ricevono al massimo fr. 39'780.-, i concubini fr. 53'040.- all'anno (se entrambi hanno diritto alla rendita massima).

Molte casse pensioni, però, non aiutano i conviventi. Mentre i coniugi superstiti ricevono per tutta la vita una rendita di vedovanza di almeno il 60%, i concubini non percepiscono nulla.

Si può tutelare il convivente superstite ritirando il capitale. Una scelta non indispensabile se entrambi i concubini hanno accumulato un notevole capitale di cassa pensioni.


Diritto ereditario
In caso di decesso, i coniugi possono assicurarsi meglio dei conviventi. Il coniuge superstite riceve in ogni caso almeno la metà del capitale del coniuge deceduto. Il convivente, invece, non ha un diritto legale sulla quota ereditaria del proprio partner. Se un partner ha figli, può lasciare un legato di un quarto dell'importo complessivo. La parte obbligatoria dei figli è di tre quarti.

I concubini sono svantaggiati anche per la tassa di successione. In Ticino i superstiti sposati non devono pagare l'imposta, mentre i conviventi pagano un'aliquota massima del 41%.


Tasse
Le persone sposate con doppio reddito pagano più tasse alla Confederazione. Più alto è il reddito, più alte sono le tasse: la progressione ha un effetto maggiore nelle coppie sposate perché i loro redditi sono sommati.

I coniugati pagano però tasse cantonali più basse dei conviventi e usufruiscono di una riduzione per doppia economia domestica.

Dal 2008, per l'imposta federale ci saranno nuove deduzioni per le coppie sposate con doppio reddito. Le coppie di concubinato continueranno a pagare meno delle coppie sposate con doppio reddito.

Philipp Lütscher
Tanja Monti


Trovate altre informazioni utili sui dossier "Pensioni", "Eredità" e "Separazione e divorzio". (tagliando a pagina 31).

Impressum Design by VirtusWeb