HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2007 novembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2007 novembre | pagina 5

Prognosi riservata - Sanità: costi tanti, salute poca
La crescente medicalizzazione della società industrializzata porta i costi sanitari alle stelle. Solo nel 2005, il popolo svizzero ha speso 52,9 miliardi di franchi. Siamo tra i più cari del mondo, secondi solo agli Stati Uniti.

Secondo i più recenti studi internazionali, i servizi sanitari (ospedali, medici, medicamenti, tecnologie, eccetera) influenzano la nostra salute solo per il 10%. Altri fattori sono, ad esempio, le condizioni socio-economiche e culturali, che ci influenzano per circa il 50%, i fattori ambientali per il 25%, mentre il resto è dovuto a fattori igienici.

Migliaia di persone sane vengono trasformate, da un giorno all'altro, in persone malate, introducendole nei meccanismi sanitari. Di conseguenza, i costi salgono, ma la salute diminuisce.

Gli interessi finanziari in gioco sono enormi. Nel 2000, le casse malati hanno pagato ben 2,1 miliardi di franchi. Se pensiamo che i medicamenti sono responsabili di una buona parte di decessi prematuri, si capisce come questa spirale di costi, oltretutto con pochi benefici, debba finire al più presto.

La prevenzione consiste principalmente nel nutrimento, oltre al movimento e al pensiero positivo. Purtroppo, il nostro mangiare attuale non è più sano: ci sono troppi conservanti, pesticidi e inquinamenti vari. I cibi non contengono più vitamine né minerali, e abbiamo bisogno di integratori alimentari che ci permettono di combattere i radicali liberi, principali responsabili delle nostre malattie.

Urge che le casse malati, invece di sovvenzionare la chimica, premino chi fa una prevenzione seria scientificamente riconosciuta e seguita da medici competenti. Se vogliamo dare una svolta ai sempre maggiori costi della medicina, dobbiamo impegnarci nella prevenzione e nel mantenimento della salute.

Werner Nussbaumer, medico

Impressum Design by VirtusWeb