HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2008 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2008 novembre | pagina 25

Billag viaggia su internet
Da settembre anche chi non ha la tivù rischia di dover pagare il canone

Dal 1° settembre anche chi non ha la tv deve pagare il canone Billag. Ma solo a certe condizioni.

Chi possiede un apparecchio per la ricezione di trasmissioni radio e tv deve pagare il canone.

Alla luce della veloce evoluzione tecnologica, l'Ufficio federale delle comunicazioni (Ufcom) ha ampliato l'elenco degli apparecchi soggetti alla tassa.

Ora anche i privati che non possiedono la tv devono pagare. Ma solo se:
- la loro economia domestica dispone di una connessione internet veloce (Adsl, via cavo);
- sul computer sono installati i relativi programmi (Mediaplayer, Real Player)
- hanno stipulato un abbonamento per la ricezione tv o, ad esempio, sono registrati sulla piattaforma Zattoo, che permette la ricezione gratuita di programmi televisivi. In caso di inadempienza, la legge prevede sanzioni fino a fr. 5'000.-.

Queste modifiche non sono state però inserite nella legge per la radio e tivù e l'Ordinanza federale. «Se qualcuno contesta l'obbligo di pagamento della tassa o non è d'accordo con la nostra interpretazione delle disposizioni, può ricorrere contro la disposizione Billag», sostiene Caroline Sauser, portavoce dell'Ufcom. A quel punto l'ultima parola spetterebbe al Tribunale federale.

Secondo l'Ufcom non deve pagare le tasse Billag chi riceve trasmissioni radio e tv solo via radio (Umts, Edge eccetera).

Accanto a internet mobile, anche la ricezione tivù mobile non è soggetta a tasse. Questo perché la qualità di ricezione è ancora insufficiente.

René Schuhmacher, Saldo
Michela Salvi

www.bakom.ch

Impressum Design by VirtusWeb