HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2009 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2009 novembre | pagina 2

Un trasloco, due avvisi
Per non comparire più nell'elenco del telefono non basta avvisare Swisscom. Bisogna comunicarlo anche alle Directories.

Chi trasloca e vuole essere sicuro che il suo vecchio indirizzo non appaia più nell'elenco telefonico deve comunicare il cambiamento di domicilio anche all'editrice Swisscom Directories. Non è sufficiente disdire presso Swisscom. Lo dimostra l'esperienza di un lettore.

Il cliente si è trasferito da Bellinzona a Locarno a fine marzo. Nel mese di maggio è uscito il nuovo elenco telefonico. Nonostante avesse comunicato per tempo il trasloco a Swisscom, su quello nuovo risulta ancora con il vecchio indirizzo.

«Swisscom e Swisscom Directories sono due ditte diverse», spiega Martin Lüthi, portavoce di Directories.

«Ma chi se lo aspetta che dopo aver disdetto il collegamento telefonico bisogna disdire anche l'iscrizione nell'elenco telefonico?», dice il cliente contrariato.

Per finire, Directories almeno non gli ha fatturato i costi per l'iscrizione supplementare.

Impressum Design by VirtusWeb