HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2009 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2009 novembre | pagina 21

Alla guida con i cellulari
I programmi di navigazione per telefonini eguagliano i classici apparecchi Gps

Cellulare o classico navigatore satellitare in macchina? Anche i telefonini sono affidabili e convengono dal punto di vista finanziario. Lo dimostra un test pratico.
(vedi tabella versione cartacea)

I cellulari moderni con il sistema di posizionamento su base satellitare Gps possono anche essere usati come navigatori per l'automobile. Ma funzionano bene?

La rivista per i consumatori K-Tipp ha acquistato quattro dei programmi di navigazione per telefonini cellulari più conosciuti e li ha testati su tragitti diversi: due itinerari attraverso la città di Zurigo e due nella regione di Baden.
Il compito per il telefonino era determinare la propria posizione e trovare l'itinerario più breve per arrivare a destinazione.

Tre telefonini eguagliano TomTom
Il vincitore di un recente test sui navigatori satellitari (vedi L'Inchiesta, luglio 2009), il TomTom Go 740 Live, è stato utilizzato come riferimento in questo test.

Il risultato: tre cellulari sui quattro testati sono buoni quanto il navigatore che ha vinto. Questi tre programmi determinano la posizione e l'itinerario con la stessa velocità del TomTom Go 740 Live.

Il più grande vantaggio del navigatore classico è lo schermo più grande. Un punto negativo del cellulare Nokia è invece il continuo girare della mappa sul display durante la guida. In più ci vogliono diversi minuti affinché il programma determini la posizione in cui ci si trova. «Stiamo risolvendo il problema», risponde Nokia.

Il software di navigazione di Sygic è poco pratico: a seguito di una chiamata, il cellulare non torna automaticamente alla funzione di navigatore. Gli altri tre ne sono invece capaci.

Beat Camenzind
Christian Birmele, K-Tipp
Anja Rosebrock

Impressum Design by VirtusWeb