HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2010 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2010 novembre | pagina 14

Elenchi cercano numeri aggiornati
Swisscom non cede le informazioni sugli iscritti

Gli elenchi telefonici come Search.ch o Tel.ch spesso non sono aggiornati. Swisscom Directories tiene infatti per sé i dati degli iscritti.

Spesso, chi cerca un numero di telefono in internet o non lo trova o trova solo numeri non più validi. Specialmente su Search.ch o Tel.ch.

La colpa non è delle aziende. L'elenco più aggiornato appartiene alla ditta affiliata a Swisscom, Directories, che pubblica i normali elenchi telefonici.

Peter Weber di Tel.ch e Stephan Obwegeser di Search.ch accusano l'azienda Directories di fornire i suoi dati solo in forma inutilizzabile. È questo il motivo per cui i loro elenchi in internet non sono aggiornati.

Secondo la legge, Directories sarebbe obbligata a «garantire l'accesso a una parte dei loro dati ad altri fornitori di elenchi», come afferma Oliver Sidler, docente di diritto di telecomunicazioni all'Università di Friborgo.

Accesso illimitato per Local.ch
L'esempio di Local.ch dimostra che Directories è in grado di fornire senza problemi i dati aggiornati. Lì, la maggior parte degli indirizzi e dei numeri di telefono sono corretti e aggiornati. Al contrario della concorrenza, pare che Local.ch abbia un accesso illimitato ai dati perché è una ditta affiliata al 100% a Directories. Il conflitto d'interessi è quindi programmato. C'è il sospetto che Directories favorisca la sua affiliata.

«Ognuna di queste ditte, per legge, ha accesso agli indirizzi e ai numeri di telefono», afferma invece Christian Weber di Directories. Inoltre, non vede nessun conflitto d'interessi: «proprio per questo motivo gestiamo due banche dati separate». Nessuno è trattato in modo privilegiato.

«Da molto tempo vorrei i dati di Swisscom Directories. Ma l'azienda non vuole nessuna collaborazione», ribatte Peter Weber di Tel.ch.

Christian Birmele, K-Tipp
Martina Wallimann

Impressum Design by VirtusWeb