HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2010 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2010 novembre | pagina 14

Troppo veloce serve a poco
Le nuove offerte internet sono spesso inutili

Velocità sempre maggiori per navigare in internet non servono alla maggior parte degli utenti. Eppure vengono continuamente promosse nuove offerte.
(vedi tabella versione cartacea)

«È bello sapere di essere il più veloce», dice il ghepardo degli spot di Cablecom. Effettivamente, con Fiber Power Cablecom può fornire velocità di punta da 50 e 100 Megabit al secondo (Mbit/s). Swisscom raggiunge appena 20 Mbit/s, ma vuole aggiornarsi.

Chi sono, però, le persone che davvero hanno bisogno di simili velocità di trasmissione? Secondo Cablecom, le sue offerte superveloci dovrebbero servire a scaricare film in alta risoluzione, all'uso di programmi online, all'archiviazione di dati in rete e allo scambio di pesanti foto digitali.

La maggior parte delle persone usa però internet per raccogliere informazioni, guardare videoclip, scaricare musica, chattare, per le reti sociali o gli acquisti online. Per queste operazioni non è necessaria una banda particolarmente larga.

Un secondo basta e avanza
Un utente che ha a disposizione una velocità di trasmissione di 100 Mbit, in condizioni ideali deve aspettare 40 millesimi di secondo per vedere i contenuti di una pagina internet media (vedi tabella). Con la diffusa velocità di 5 Megabit, la stessa pagina appare sullo schermo in un secondo.

Di solito, videoclip e film in rete sono in streaming, ossia: si vedono immagini in movimento mentre sullo sfondo si stanno ancora scaricando dati. Una velocità di download molto più alta di quella d'invio dei dati è quindi inutile.

Il portale video della televisione svizzera diffonde immagini di altissima qualità a una velocità di 1,35 Mbit/s: una banda da 5 Mbit è pertanto più che sufficiente. Questa velocità è offerta da Swisscom a fr. 49.- al mese. Per un abbonamento superveloce da 100 Mbit, Cablecom fattura fr. 85.- al mese.

Secondo Peter Heinzmann, della Scuola tecnica superiore di Rapperswil, a ciò si aggiunge che non tutti i server raggiungono velocità di 100 Mbit/s. La media rilevata nell'ambito dei test sui server in Europa è di 40 Mbit/s, mentre negli Stati Uniti di 20 Mbit/s.

Thomas Lattmann, Saldo
Michela Salvi

Impressum Design by VirtusWeb