HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 6/2010 novembre

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2010 novembre | pagina 24

Con il vetro pulito vai spedito
I tergicristalli con guida elastica lavano il parabrezza meglio di quelli classici

Per una guida sicura servono anche tergicristalli efficienti. I migliori costano 50 franchi, puliscono bene e sono facili da montare. Lo rivela un test su dieci modelli.
(vedi tabella versione cartacea)

Piove. No, nevica. Oppure un insettone si spiaccica sul parabrezza proprio davanti ai vostri occhi. Sia quel che sia, i tergicristalli devono restituire una buona visibilità e quindi una buona sicurezza in condizioni molto variabili.

In commercio ci sono due sistemi di tergicristalli:

- Quelli classici: hanno un braccio metallico con varie cerniere che provvedono alla pressione contro il parabrezza.

- I nuovi tergicristalli: sono dotati di una guida elastica che permette un adattamento perfetto alla curvatura del vetro.

Il club automobilistico tedesco Adac ha testato entrambi i sistemi con diversi modelli. Il criterio è stato l'utilizzo in condizioni estive (+20 gradi) e invernali (-8 gradi). I tergicristalli sono stati provati da nuovi, dopo un utilizzo prolungato e dopo la simulazione di forte irradiamento solare. Ne è inoltre stata valutata la facilità di montaggio.

Risultato: con una sola eccezione, i tergicristalli con guida elastica offrono una pulizia migliore di quelli classici. I migliori del test sono stati Bosch Aerotwin, che hanno sbaragliato la concorrenza in tutti i criteri.

Nemmeno nuovi funzionano bene
Al secondo posto si sono piazzati i tergicristalli con guida elastica Visioflex di marca Swf. Gli unici modelli classici che hanno ottenuto un giudizio globale buono sono stati i Twin Spoiler di Bosch.

I tergicristalli Unitec Universal non sono riusciti a pulire senza striature neanche da nuovi. «Hanno mostrato grosse difficoltà soprattutto a una temperatura di otto gradi sotto zero. Un altro modello che ha presentato problemi con il test al freddo è stato Valeo Compact», spiega Andreas Müller, direttore del test.

Consiglio: attenzione al montaggio di tergicristalli nuovi. Abbassandoli, i bracci sollevati senza spazzole possono danneggiare il parabrezza.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Silvia Mossi


Impressum Design by VirtusWeb