HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 1/2018 gennaio

Nome: L'Inchiesta
Slogan: L'Inchiesta indaga
Nato il: 17 novembre 1999
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Tutte le edizioni

L'inchiesta su iPad e iPhone
L'Inchiesta indaga sugli abusi che penalizzano il cittadino. Confronta prodotti e servizi. Pubblica test di laboratorio. Aiuta il consumatore a difendere i suoi diritti e a districarsi nella burocrazia quotidiana. Spiega le leggi con una rubrica di domande e risposte giuridiche, in particolare sul diritto del lavoro, diritto di famiglia e diritto delle assicurazioni.

1/2018 gennaio

Le mani sull'Avs
Il fisco incassa milioni che spetterebbero ai pensionati. Una pratica contraria alla costituzione che continuerà nel 2018 Dal 1999, la Confederazione incassa soldi che in realtà sarebbero destinati all'Avs: soltanto nel 2016, ben 476 milioni di franchi. A fine 2016 erano finiti nelle casse federa...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
La maggioranza dei ticinesi non vuole il canone Billag
Il 55% dei votanti vuole abolire il canone radiotelevisivo, il 41% no. È quanto emerge da un sondaggio de L'Inchiesta effettuato in dicembre su 608 persone in sei località ticinesi. Dalle 882 persone interpellate, sono state escluse le 274 che hanno detto di non aver partecipato all'ultima votaz...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
E così rimango a piedi
Un test dimostra che le distanze percorribili con i veicoli elettrici sono minori di quelle dichiarate dai produttori Tre anni fa un rapporto scientifico dell'organizzazione indipendente International Council on Clean transportation di Washington fece scalpore: le indicazioni dei produttori di au...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Investo e mi peli
Le banche addebitano costi elevati sulle somme in gestione. Ubs è la più cara, ma ci sono alternative più economiche Lucia Rossi (nome di fantasia) vuole investire 300 mila franchi per almeno dieci anni. In questo lasso di tempo non avrà bisogno della somma investita, dato che rappresenta solo u...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Caffè caldo? Un miraggio
Molte tazze termiche non valgono il loro prezzo: perdono, si rompono in fretta e fanno raffreddare le bevande Una tazza termica è un buon investimento: chi si prepara il caffè a casa per berlo in ufficio risparmia centinaia di franchi all'anno. Per scoprire quali sono le migliori, la rivista S...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Armi giocattolo senza avvisi
Le armi giocattolo di Hasbro possono ferire. Ma sui siti web di Migros e Galaxus mancano gli avvisi di pericolosità. Attenzione alle armi giocattolo Accustrike, Raptorstrike o N-Strike Elite Xd Modulus Blaster di Nerf, che spara frecce o freccette su bersagli. Sulla sua pagina internet, il produt...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Albergatrice cade in trappola
Delusa da Trivago, una lettrice di Agno rinuncia all'abbonamento del sito di confronto prezzi. Ma solo dopo l'intervento de L'Inchiesta le rimborsano i soldi Daniela Junuzi gestisce ad Agno il bed & breakfast Garni Molinazzo. Nel novembre 2015 sottoscrive l'abbonamento "Hotel Manager Pro" con ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Treno in ritardo, scuse da 10 franchi
Per grossi ritardi, le Ffs si scusano regalando un buono. All'estero i passeggeri sono più tutelati. Nel traffico a lunga percorrenza, in Svizzera vale questa regola: in caso di ritardo di un interregionale o Intercity oltre i 60 minuti, le Ffs risarciscono i clienti di seconda classe con un buon...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Tè oscuro a Grono
Per la produzione di capsule, il canton Grigioni finanzia un imprenditore controverso Forniture sbagliate, pessima qualità e hotline costosissime: tra il 2010 e il 2011, una ditta di San Gallo ha spillato denaro agli spettatori di vari programmi di televendita. Dopo un anno di carcerazione preven...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Prodotti pericolosi
Sono numerosi gli articoli pericolosi ritirati dal mercato. Di regola, i fabbricanti li richiamano spontaneamente per evitare conseguenze spiacevoli. Ecco alcuni esempi. - Giocattoli. Migros richiama i sonaglietti in legno Milette: alcune parti potrebbero rompersi, con il rischio di soffocamento....
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Si sborsa di più per leggere meno
I giornali diminuiscono le pagine redazionali e i prezzi aumentano Sono sempre meno gli annunci che accompagnano gli articoli di informazione. La conseguenza: i giornali si fanno sempre più smilzi e il prezzo degli abbonamenti cresce. L'Inchiesta ha confrontato il numero di pagine di pubblici...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Natura a rischio
Berna promuove la biodiversità, ma poi non vigila sull'operato degli agricoltori L'allodola è a rischio d'estinzione. Secondo la Stazione ornitologica svizzera di Sempach, in Svizzera ne sono rimaste 30 mila coppie, un quarto in meno di dieci anni fa. Anche l'Ufficio federale dell'ambiente ha...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Carne più cara del cibo vegano
Le proteine vegetali spesso costano meno di quelle animali. Lo dimostra un confronto de L'Inchiesta. Nella carne, nei latticini e nelle uova ci sono tante proteine. Chi segue una dieta vegana deve dunque trovare un'alternativa. Ma a che prezzo? L'Inchiesta ha calcolato quanto costa coprire il...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Voli poco green
Tutte le compagnie aeree inquinano ancora troppo. Swiss è tra le peggiori Secondo l'organizzazione tedesca di protezione ambientale Atmosfair, l'ammodernamento delle flotte aeree con macchine a minor consumo è troppo lento: un solo aereo su cento fa parte della classe «molto efficiente». L'ind...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Sprechi alimentari scarsa trasparenza
Cinque supermercati su sei non dicono quanto cibo finisce nell'inceneritore. Solo Migros fornisce i dettagli In Svizzera ogni anno si buttano 2,3 milioni di tonnellate di alimenti (270 chili a testa). I supermercati ne producono 100 mila tonnellate (il 4%). Di queste, il 95% sarebbe evitabile, se...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Siamo poco ricicloni!
Nella classifica del riciclaggio, la Svizzera si piazza al sesto posto. Eppure si producono più rifiuti urbani pro capite che negli Stati Uniti «Gli svizzeri sono i campioni mondiali del riciclaggio», scrive orgogliosa Svizzera Turismo sul proprio sito web. Eppure i dati pubblicati dall'Or...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Rifugi pubblici: informazione carente
Chi non ha un rifugio in casa dovrebbe avere un posto protetto in un luogo pubblico. Ma spesso non sa nemmeno dove si trova. In Svizzera vale da decenni il principio secondo cui ogni cittadino debba avere un posto protetto in un rifugio antiatomico. Dal 2012, negli edifici abitativi con meno di 3...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Condoglianze, parola dimenticata
Prima o poi capita a tutti di perdere una persona cara e recentemente è toccato anche a me. Malgrado il dolore, ci sono aspetti pratici che non si possono ignorare. E così ho dovuto inviare il certificato di morte a diversi uffici. ll gelido tenore delle risposte ricevute (tutte più o meno dicev...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Rc, una manna per gli assicuratori
Le compagnie incassano sempre più premi per le auto. Eppure le prestazioni diminuiscono L'assicurazione Rc auto copre i danni alle cose e alle persone in caso d'incidente. Secondo l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (Finma), nel 2016 gli automobilisti e i motociclisti svizzer...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Vw: update con problemi
Secondo Volkswagen, l'aggiornamento dei veicoli diesel non ha effetti negativi sulle prestazioni. Ma per molti automobilisti non è così. I valori dei gas di scarico di molti modelli diesel violano le norme di legge. In Europa, Volkswagen (Vw) deve adattare gratuitamente le automobili di centi...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Con l'app non mi freghi
Alcuni venditori manomettono il contachilometri per vendere a caro prezzo le automobili usate. Ma una nuova applicazione per gli smartphone è in grado di smascherarli Una prova svolta da K-Tipp dimostra che ridurre il chilometraggio di un'automobile è un gioco da ragazzi: bastano un apparecchio d...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Che guida sciolta!
Alcuni spray sbrinanti rimuovono completamente il ghiaccio, altri un po' meno. Nessuno danneggia l'auto Sul mercato esistono molti prodotti che promettono di sciogliere il ghiaccio che si forma sull'auto. Ma funzionano davvero? Provocano danni? Il vento fa congelare lo sbrinante sui vetri? L...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Avvitatori senza forza
La qualità dei modelli a batteria più economici lascia molto a desiderare Che si tratti di montare una lampada o assemblare un mobile, l'avvitatore a batteria è un attrezzo utile e maneggevole per molti lavoretti casalinghi, in giardino o in officina. La rivista per consumatori K-Tipp ha esam...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Un buon tablet a 350 franchi
I tablet di Apple, Microsoft e Samsung sono di buona qualità. Anche quello di Asus, che costa molto meno. La rivista austriaca per consumatori Konsument ha fatto analizzare in laboratorio 16 tablet. Risultato: nel punteggio complessivo, i prodotti Microsoft, Apple e Samsung ottengono quasi tutti ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Cimeli sicuri sulle piste
I caschi da sci non vanno sostituiti dopo pochi anni. Anche quelli più vecchi proteggono bene, come dimostra un test Dopo quanto tempo va sostituito il casco da sci? Il produttore Giro consiglia di cambiarlo ogni tre anni, Uvex dopo tre-cinque anni. Motivi: i materiali invecchiano e il sole, l'um...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Il suono in un filo
Con i cavi audio digitali collegati agli home-cinema o hi-fi migliora l'acustica della tivù. Promossi anche quelli economici I televisori moderni spesso non hanno una buona qualità audio, perché gli schermi sempre più piatti non hanno spazio per gli altoparlanti. Per migliorare la qualità del suo...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Avs: meno soldi ai più longevi
Il pensionamento anticipato conviene se si vive fino a 77 anni. Dopo questa soglia si perdono migliaia di franchi all'anno La quota delle persone che richiedono la rendita Avs anticipata, cioè prima di aver raggiunto l'età ordinaria di pensionamento, è di circa il 10%, senza differenze tra i ses...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Protezione giuridica : scoperti col fisco
Per i contenziosi con le autorità fiscali, poche assicurazioni offrono una buona copertura «Per tutti i casi» è lo slogan che campeggia sulla pagina internet della compagnia assicurativa Cap. La sua assicurazione di protezione giuridica è definita «lo strumento giusto per garantirsi la massima tu...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
L'apprendista ha guardato: devo pagarlo?
«Per un intervento a casa mia, l'elettricista è venuto con l'apprendista. Il ragazzo ha guardato e basta, ma nella fattura è stata inserita la tariffa oraria ridotta per lui. Devo pagare anche l'apprendista?» No. L'apprendista va pagato solo se ha lavorato. Per piccole riparazioni che un solo uom...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Garage sul confine: devo demolirlo?
«Con il mio vicino di casa avevo stipulato per iscritto un contratto per costruire il mio garage a confine con il suo terreno. Questo diritto di costruzione non è stato iscritto a registro fondiario. Ora lui ha venduto la sua proprietà e il nuovo vicino pretende che io demolisca il garage. Lo può fa...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
La direzione delle associazioni
Tutte le associazioni devono nominare una direzione? Sì, lo impone la legge(1). La direzione è nominata dall'assemblea sociale. Qual è il numero minimo di persone che devono formare la direzione? Può essere nominata anche una singola persona. Ma molte associazioni prescrivono nei propri sta...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Nella successione rientra l'anticipo ereditario?
«Qualche anno fa nostro padre ha ceduto a mia sorella la proprietà della sua casa come anticipo ereditario. Adesso è morto e lei ha donato la casa ai propri figli. Deve comunque permettere che il suo anticipo ereditario sia computato nel calcolo della successione?» Sì. Alla morte dei genitori, ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]
Senza canone la Ssr chiude? Scommetto che è una bugia
La radiotelevisione pubblica Ssr afferma che se il 4 marzo alle urne i cittadini aboliranno il canone radiotelevisivo Billag, la Ssr chiuderà. Scommetto quattro canoni Billag che questa è una bugia. Per quattro motivi: 1. Parte della Ssr è redditizia anche senza canone. I costi per telespetta...
Continua [L'Inchiesta, 1/2018]

Impressum Design by VirtusWeb