HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2019 aprile

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2019 aprile | pagina 10

Così vedo chiaro
Pro e contro delle cure per gli occhi secchi. Ok quelle naturali

I rimedi contro la secchezza oculare vanno scelti in base alla gravità del problema. Quelli naturali danno buoni risultati e non hanno effetti collaterali.

La secchezza oculare è spesso determinata da modifiche del film lacrimale, composto da uno strato acquoso e uno grasso. Se uno dei due presenta delle carenze, gli occhi tendono a seccare: bruciano, prudono, diventano rossi o gonfi. A lungo termine, questi disturbi possono danneggiare la cornea, che non è più protetta dalle lacrime.

I medici consigliano di idratare gli occhi con gocce e gel, ma non tutti i prodotti sono adatti a ogni paziente (vedi tabella).

- Gocce con tetrizolina. Gli specialisti le sconsigliano: tendono a seccare gli occhi.

- Preparati con omega-3. Gli acidi grassi potrebbero inibire le infiammazioni e avere un effetto positivo sulle sostanze grasse degli occhi. Secondo uno studio statunitense, però, anche in grandi quantità gli omega-3 non sono più efficaci di un placebo a base di olio d'oliva.

- Pomate alla vitamina A. Prescritte per disturbi gravi alla cornea, hanno un'efficacia limitata. Possono essere applicate solo di notte perché annebbiano la vista.

- Gocce con ipromellosa, povidone e Pva. Per disturbi leggeri, perché l'efficacia è limitata a poche ore. Occhio ai prodotti con conservanti.

- Gocce e gel con acido ialuronico o carbomer. Adatti in caso di disturbi gravi, sono efficaci più a lungo.

- Gel con guar. I composti come Systane Hydration combinano acido ialuronico e guar. Quest'ultimo dovrebbe fissare il film lacrimale.

- Gocce con estratti di eufrasia e mirtillo. Possono alleviare le infiammazioni e non hanno effetti collaterali. Idem per l'ectoina e il trealosio.

Per Cilag, le gocce Visine vanno usate al massimo tre giorni, evitando così gli effetti collaterali della tetrizolina. Secondo Galenica, Collypan serve a curare le irritazioni.

I produttori dei composti con omega-3 dicono di non pubblicizzarli per la secchezza oculare. Per Alcon, l'annebbiamento della vista causato da Systane e Lacryvisc sarebbe di breve durata. Lo stesso scrive Ursapharm in merito a Hylo-Gel. Per motivi tecnici non sarebbe possibile offrire tutte le ricette senza conservanti. Vita-Pos sarebbe efficace perché il retinolo è esso stesso una parte naturale del film lacrimale.

Secondo Bausch e Lomb, le pomate alla vitamina A sarebbero consigliate nella bibliografia di riferimento. Sicurezza ed efficacia sarebbero state confermate dall'autorità di omologazione dei farmaci.

Sonja Marti, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb