HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2019 aprile

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2019 aprile | pagina 9

Lo snus fa danni come le sigarette
Il tabacco per uso orale è cancerogeno

In Svizzera lo snus è vietato da anni, ma ora Berna lo vuole legalizzare. Gli esperti sono contrari.

Lo snus è tabacco confezionato in bustine. Lo si infila tra il labbro e la gengiva superiore. La nicotina va nel sangue attraverso le mucose orali.

In Svizzera la vendita è vietata dal 1995, ma ora il governo federale vuole legalizzarlo, perché sarebbe meno dannoso delle sigarette.

Nonostante il divieto, negli ultimi dieci anni l'importazione di tabacco per uso orale e da fiuto è aumentata da 37 a 200 tonnellate. Il tabacco per uso orale è acquistabile senza problemi nei chioschi e su internet, perché i venditori sfruttano una lacuna nella legge. Il divieto concerne infatti unicamente il tabacco in polvere, non quello in forma di massa argillosa*.

«Lo snus crea le stesse dipendenze e patologie delle sigarette», sostiene lo pneumologo e presidente della Lega polmonare Otto Brändli.

Thomas Beutler dell'Associazione svizzera per la prevenzione del tabagismo teme che la legalizzazione aumenti il consumo di tabacco.

Per il produttore Oettinger, lo snus è molto meno dannoso delle sigarette. In Svezia, il tabacco per uso orale quale alternativa alle sigarette avrebbe presentato un effetto positivo sulla salute generale della popolazione. E la vendita legale di snus non avrebbe contribuito a un aumento del consumo di tabacco.
La British American Tobacco scrive che i suoi prodotti sono destinati agli adulti.

ag, ms

*tiny.cc/Otab (articolo 5)
tiny.cc/Otab

Impressum Design by VirtusWeb